Aggiornamenti di rete / Global / 2022-09-07

L'OMS pubblica un nuovo archivio di risorse ONU per la gestione della qualità dell'aria:
Il rapporto chiede un'ulteriore azione intergovernativa e il rafforzamento delle capacità sull'inquinamento atmosferico nelle città

globali
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale
  • Vi sono prove scientifiche crescenti del danno che l'esposizione all'inquinamento atmosferico ha sulla salute umana.
  • I paesi e le città dovrebbero fissare obiettivi per soddisfare le linee guida dell'OMS sulla qualità dell'aria e includere la salute nell'analisi costi-benefici della gestione della qualità dell'aria.
  • Il nuovo archivio dell'OMS mira a essere uno sportello unico per strumenti e documenti di orientamento relativi alle politiche sulla qualità dell'aria, ai metodi di monitoraggio, alle opportunità di finanziamento e ai programmi educativi delle agenzie delle Nazioni Unite e delle istituzioni internazionali. 

Un record di 6,700 città e comunità in 117 paesi stanno ora monitorando la qualità dell'aria. Tuttavia, oltre il 99% delle persone nel mondo è esposto a livelli dannosi di particolato fine. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stimato che nel 2019 circa 7 milioni di morti premature sono state attribuite ogni anno agli effetti dell'inquinamento atmosferico ambientale e domestico. 

L'OMS è l'agenzia di custodia di tre obiettivi di sviluppo sostenibile relativi all'inquinamento atmosferico, tra cui l'SDG 11.6.2, "Qualità dell'aria nelle aree urbane". L'organizzazione mira a sfruttare l'argomento della salute per azioni sull'inquinamento atmosferico nel contesto delle città e degli insediamenti umani. 

Una parte integrante di La comunicazione dell'SDG 11.6.2 a livello nazionale è la disponibilità pubblica dei dati sull'inquinamento atmosferico a livello del suolo. Poiché la raccolta e l'audit di questi dati è una parte intrinseca del sistema di gestione della qualità dell'aria (AQMS) di un paese, nello sviluppo e nell'attuazione di un AQMS, i paesi stanno anche migliorando la loro capacità di soddisfare i criteri di rendicontazione dell'SDG 11.6.2. 

Rilasciato il Giornata internazionale dell'aria pulita per i cieli blu, la Archivio online dell'OMS contiene oltre 100 strumenti delle Nazioni Unite e documenti di orientamento che possono essere utilizzati per sviluppare e attuare strategie di gestione della qualità dell'aria.

Un rapporto complementare, Air Quality in Cities. Il rapporto del gruppo di lavoro SDG 11.6.2, che sarà pubblicato nelle prossime settimane, illustrerà la connessione tra la gestione della qualità dell'aria e aree specifiche come la definizione delle politiche, la valutazione dell'impatto sulla salute, la valutazione dei costi sanitari e i programmi di formazione, tra gli altri.

Questo rapporto è un risultato delle discussioni con il Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite, la Programma ambientale delle Nazioni Unite, , il Organizzazione Meteorologica Mondiale, e il Banca Mondiale, offre strumenti generali di AQM come uno strumento di screening, che è una breve valutazione qualitativa per aiutare i paesi a valutare la linea di base del loro AQMS e un'indagine più completa per comprendere meglio le lacune e le aree AQMS che richiedono maggiore attenzione e risorse.

Il rapporto suggerisce anche metodi per la misurazione della qualità dell'aria e offre a paesi e città modelli per identificare le fonti di inquinamento atmosferico e prevedere i cambiamenti nella qualità dell'aria. Le valutazioni dell'impatto sulla salute sono offerte anche ai decisori per valutare gli effetti delle politiche di inquinamento atmosferico sulla popolazione e dare priorità alle azioni politiche con benefici per la salute, l'ambiente e lo sviluppo economico sostenibile.

Anche gli impatti economici sono evidenziati nel rapporto. Secondo la Banca Mondiale, nel 8.1 il costo sanitario globale della mortalità e della morbilità attribuiti all'inquinamento atmosferico è stato di 2019 trilioni di dollari. Il rapporto offre strumenti critici per i decisori per quantificare il costo dei danni alla salute causati dall'inquinamento atmosferico al fine di guidare il processo decisionale. 

Linee guida sulla qualità dell'aria dell'OMS 

Un'azione chiave per i paesi è lo sviluppo di standard per la qualità dell'aria. Sebbene oltre il 60% dei paesi abbia standard di qualità dell'aria, la maggior parte di questi standard nazionali di qualità dell'aria non sono allineati con i valori delle linee guida per la qualità dell'aria dell'OMS. Gli standard spesso non sono così rigorosi per i diversi inquinanti in tempi medi variabili. Per ottenere aria pulita nelle città, le risorse esistenti dovrebbero essere allineate per aiutare i paesi a sviluppare e implementare sistemi di gestione della qualità dell'aria e migliorare la salute. 

L'ultima Linee guida dell'OMS sulla qualità dell'aria (2021) raccomandano i seguenti limiti di concentrazione per questi inquinanti: 

Per PM2.5: Media annuale 5 µg/mXNUMX3; Media nelle 24 ore 15 µg/mXNUMX3 

Per PM10: Media annuale 15 µg/mXNUMX3; Media nelle 24 ore 45 µg/mXNUMX3 

Per NO2: Media annuale 10 µg/mXNUMX3; Media nelle 24 ore 25 µg/mXNUMX3 

Esistono anche obiettivi provvisori per guidare l'azione per proteggere la salute nei luoghi in cui l'inquinamento atmosferico è molto elevato.  

Ulteriori risorse 

Linee guida globali dell'OMS sulla qualità dell'aria 

Rapporto SDG 11
Gruppo di lavoro SDG 11 

Dati GHO sull'SDG 11.6.2 

Repository SDG 11 

Rapporto dell'OMS sulla qualità dell'aria ambiente 

Banca dati sulla qualità dell'aria ambiente dell'OMS 

Leggi il report