Edifici pubblici a Sarajevo per aumentare l'efficienza energetica - BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Sarajevo, Bosnia ed Erzegovina / 2020-08-11

Edifici pubblici a Sarajevo per aumentare l'efficienza energetica:

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e l'Unione europea forniscono un pacchetto di finanziamenti di 10 milioni di euro per migliorare l'efficienza energetica

Sarajevo, Bosnia ed Erzegovina
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 2 verbale

Quaranta edifici pubblici a Sarajevo riceveranno un importante miglioramento dell'efficienza energetica grazie a un pacchetto di finanziamenti da 10 milioni di euro da parte della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) e dell'Unione europea (UE).

Ventinove scuole, sei asili, tre dormitori studenteschi e due ambulatori nella capitale della Bosnia ed Erzegovina saranno ristrutturati con i fondi, un prestito di 8 milioni di euro dalla BERS e una sovvenzione di 2 milioni di euro dall'UE.

Il progetto prioritario del Cantone di Sarajevo Piano d'azione per la città verde - quale ha identificato l'investimento nelle infrastrutture pubbliche urbane come una delle sue priorità - dovrebbe portare a un risparmio annuo annuo di circa 13.7 GWh e 4,774 tonnellate di CO2 risparmio.

Le misure di efficienza energetica comprenderanno l'introduzione di un riscaldamento più pulito ed efficiente, un migliore isolamento, una migliore illuminazione e miglioramenti generali.

"Le misure proposte non solo renderanno gli edifici più confortevoli per gli utenti e minimizzeranno il consumo di calore ed elettricità, ma ridurranno anche l'inquinamento atmosferico nella città", ha affermato Manuela Naessl, responsabile della BERS per la Bosnia ed Erzegovina.

“La BERS sta lavorando con molti partner, compresi i due governi delle entità, su misure per ridurre l'inquinamento e migliorare l'efficienza energetica in Bosnia-Erzegovina. C'è ancora molta strada da fare, ma questo è un passo importante nella giusta direzione ", ha detto.

Il progetto è l'ultimo in città sostenuto da BERS Città verdi, quale Il cantone di Sarajevo si è unito nel mese di febbraio 2019.

Il quadro è progettato per aiutare le città a una visione di sviluppo sostenibile e ai loro obiettivi strategici, nonché a definire le azioni e gli investimenti necessari per affrontare le questioni ambientali prioritarie.

In precedenza, nel febbraio 2020, Sarajevo ha ricevuto due prestiti per un totale di 35 milioni di euro per trasformare il proprio sistema di trasporto pubblico attraverso la revisione della sua linea tranviaria a doppio binario lunga 19.5 km e l'acquisto di un massimo di 25 nuovi filobus elettrici.

Si prevedeva di aumentare la qualità, il comfort, la capacità e l'efficienza del servizio riducendo del 50% il consumo di elettricità della flotta di filobus.

Nell'annuncio, L'amministratore delegato della BERS per l'Europa centrale e sudorientale Charlotte Ruhe ha sottolineato che la sfida ambientale numero uno a Sarajevo era la qualità dell'aria.

La città di Sarajevo, con una popolazione stimata in 360,000 abitanti, è la più grande del paese. Il cantone di Sarajevo, un membro della città di BreatheLife, è il distretto amministrativo regionale che comprende la città di Sarajevo e dintorni e ha una popolazione totale di circa 450,000 abitanti.

Adattato dalla storia sul sito web della BERS: Gli edifici pubblici a Sarajevo diventeranno efficienti dal punto di vista energetico

Foto di banner di Goran Has/ CC BY 2.0