I Baccelli dell'inquinamento collegano i punti tra l'inquinamento atmosferico, i cambiamenti climatici e la salute al Summit sull'azione per il clima - BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / New York City, Stati Uniti d'America / 2019-09-23

I baccelli dell'inquinamento collegano i punti tra inquinamento atmosferico, cambiamenti climatici e salute al vertice sull'azione per il clima:

Viscerale e interattiva, l'installazione artistica di Pollution Pods coinvolge politici e influencer che discutono i collegamenti tra inquinamento dell'aria, salute e cambiamenti climatici

New York City, Stati Uniti d'America
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

La qualità dell'aria è difficile da visualizzare, rendendola facile da dimenticare e quindi una sfida da tenere in testa alla mente delle persone, ma un artista le ha dato un vortice e la sua mostra è stata portata al quartier generale delle Nazioni Unite questa settimana dall'Organizzazione mondiale della sanità , sta generando discussioni animate da parte dei suoi influenti visitatori sui collegamenti tra inquinamento atmosferico, cambiamenti climatici, salute e azioni subnazionali.

I Pod di inquinamento di Michael Pinsky, che replicano (con innocui profumi appositamente creati e controllo del clima) le condizioni di qualità dell'aria molto diverse in cinque città diverse, stanno dando ai partecipanti al Summit Azione per il clima un'esperienza di odore di prima persona che vaga per Pechino, Nuova Delhi, Sao Paulo, Londra e un'isola norvegese incontaminata.

I delegati alla prima conferenza mondiale dell'OMS sull'inquinamento atmosferico e la salute nell'ottobre dello scorso anno saranno familiarità con i baccelli, che ha aggiunto una dimensione pubblica, interattiva e viscerale alle intense discussioni a Ginevra su ciò che l'OMS ha da tempo chiamato un'emergenza di sanità pubblica- e uno con collegamenti diretti alla mitigazione dei cambiamenti climatici.

Tra i visitatori dei pod c'erano l'attivista climatica Greta Thunberg, la responsabile delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet, l'ex segretario esecutivo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) Christiana Figueres, la commissaria europea per l'ambiente Affari marittimi e pesca Karmenu Vella, ministro italiano dell'Ambiente Sergio Costa, il Ministro dell'Ambiente spagnolo Teresa Ribera, Sindaco di Accra Mohammed Adjei Sowah, Campione del clima di alto livello COP25 Gonzalo Muñoz Abogabir e Amministratore delegato del fondo per l'aria pulita appena lanciato Jane Burston.

“Tutta questa crisi di sostenibilità, in un certo senso, tutti questi problemi, la crisi climatica, la perdita di biodiversità, l'inquinamento atmosferico ... sono tutti collegati e dobbiamo cambiare mentalità quando si tratta di questo. È inaccettabile, perché si tratta di vite umane e influisce sulla nostra salute. Questi non sono solo numeri, dobbiamo vederli come persone. ”~ Attivista climatica Greta Thunberg

“È ciò che dovremmo capire come due per uno. Se in realtà andiamo oltre i combustibili fossili, che è ciò che dobbiamo fare con urgenza, allora stiamo migliorando e riducendo l'inquinamento globale, ma stiamo anche riducendo notevolmente l'inquinamento atmosferico locale. Questa è una vittoria. Nella maggior parte delle città, sappiamo che il costo delle misure sul cambiamento climatico sarebbe più che superato dai risparmi sui costi della sanità pubblica, quindi come non lo stiamo ancora facendo? Quelli di noi che lavorano sui cambiamenti climatici, tendiamo a pensare a gigatonnellate di gas a effetto serra e tendiamo a dimenticare che si tratta solo di esseri umani, ecco di cosa si tratta. Quindi sì, l'accordo di Parigi è anche un accordo di salute pubblica. ”~ L'ex capo dell'UNFCCC, Christiana Figueres

“È anche un accordo sui diritti umani. I diritti umani molto importanti come il diritto alla salute sono davvero colpiti. Dobbiamo pensare non solo a livello globale ma anche a livello locale. Penso che sia molto importante lavorare con una rete di sindaci. A medio e lungo termine, (agire) sarebbe meno costoso di tutte le conseguenze della mancata gestione di questi problemi. Ho chiesto alla Banca mondiale e al FMI di costare questo, perché normalmente costano quanto costa introdurre misure, ma non costano le conseguenze del non fare ciò di cui abbiamo bisogno. ”~ Michelle Bachelet, capo dei diritti umani delle Nazioni Unite

“Dobbiamo affrontare con urgenza i cambiamenti climatici e impedire alle temperature di superare soglie pericolose. La riduzione degli inquinanti climatici di breve durata è un ingrediente essenziale della nostra strategia. L'aria inquinata sta uccidendo milioni di persone in tutto il mondo prematuramente e incidendo gravemente sulla loro qualità di vita. La coalizione per il clima e l'aria pulita sta affrontando insieme questi due problemi. L'azione su entrambi i fronti contribuisce agli obiettivi dell'altro. ”~ Capo delle Nazioni Unite per l'ambiente, Inger Anderson

"Mi congratulo enormemente con l'artista e l'OMS per averlo portato su questi terreni e aver fatto in modo che i leader mondiali lo attraversino per sperimentare davvero, anche solo per cinque minuti, ciò che le persone in tutto il mondo stanno vivendo ogni singolo giorno." ~ Amministratore delegato, Clean Air Fund, Jane Burston

La vice segretaria generale delle Nazioni Unite Amina Mohammed e il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, la dott.ssa Tedros Adhanom Ghebreyesus, aprono l'installazione artistica di Pods Pollution al Summit sull'azione per il clima.

In senso orario da sinistra in alto: Ministro dell'Ambiente, Spagna, Teresa Ribera; Ministro dell'Ambiente, Italia, Sergio Costa; Commissario per l'ambiente Affari marittimi e pesca, Commissione europea, Karmenu Vella; e Sindaco di Accra, Ghana, Mohammed Adjei Sowah.