Oslo raggiunge il maggior numero di auto elettriche pro capite al mondo: BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Oslo, Norvegia / 2020-07-10

Oslo raggiunge il maggior numero di auto elettriche pro capite al mondo:

La capitale norvegese si lega a Bergen per il titolo, vanta oltre 50,000 auto elettriche sulle sue strade

Oslo, Norvegia
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

Il campione di veicoli elettrici Oslo ha superato silenziosamente una nuova pietra miliare: ora ha il più alto numero di veicoli elettrici pro capite di qualsiasi città del mondo, ha annunciato il governo di Oslo all'inizio di questa settimana.

Oslo, che si lega alla città norvegese Bergen per il titolo, ora vanta oltre 50,000 auto elettriche sulle sue strade, che costituiscono poco meno del 17% dell'intera flotta di autovetture della città.

L'aggiunta delle 50,000 auto elettriche a batteria nella contea circostante Oslo, Akershus, porta la maggiore area di Oslo a 100,000 auto elettriche.

Un enorme 57% delle vendite di auto nuove a Oslo nella prima metà del 2020 erano elettriche - e, se la crescita delle vendite rimane stabile, entro il 2025, si prevede che dal 50 al 60% di tutte le auto a Oslo saranno a batteria, raggiungendo dal 70 al 93% entro il 2030, secondo una proiezione di Urbanet Analysis citata nel comunicato stampa.

“Oggi festeggiamo che è stato raggiunto un nuovo traguardo, ma dobbiamo continuare rapidamente. Rimangono circa 250,000 autovetture che dobbiamo elettrificare entro il 2030 ”, ha dichiarato il responsabile del progetto Electric Mobility, Urban Environment Agency presso la città di Oslo, Sture Portvik, in un comunicato stampa.

Questo è l'anno in cui Oslo intende vedere solo veicoli elettrici a zero emissioni sulle sue strade, contribuendo al suo scopo di diventare una città a emissioni quasi zero nello stesso anno.

“Ora, la quota di auto elettriche sta iniziando a raggiungere un livello che appare davvero nei conti delle emissioni. Stimiamo che le 50,000 auto elettriche di Oslo producano circa 100,000 tonnellate di CO2 riduzione annuale, oltre a ridurre l'inquinamento atmosferico e il rumore. È fantastico, ma è solo un inizio verso l'obiettivo che tutte le auto che ancora guidano a Oslo saranno completamente elettriche entro il 2030 ”, ha dichiarato il Vice Presidente della Norwegian Electric Car Association, Petter Haugneland.

"Tuttavia, sarà necessario mantenere i benefici delle auto elettriche statali e continuare lo sviluppo delle stazioni di ricarica", sottolinea Haugneland.

Questi vantaggi - dalle agevolazioni fiscali e dalle esenzioni fiscali e di pedaggio all'accesso speciale alle corsie degli autobus e ai parcheggi - hanno reso la Norvegia leader mondiale nel settore delle auto elettriche in termini di immatricolazioni di auto nuove pro capite.

Riflettendo su Oslo e Bergen, le auto elettriche pure rappresentavano quasi la metà delle vendite di auto in Norvegia nella prima metà del 2020: un record mondiale, superando i prossimi paesi in classifica per miglia - dato che il successo economico globale di COVID-19 si è rivelato più gentile sui veicoli a batteria rispetto ai rivali a propulsione fossile.

Gli sforzi pionieristici concertati di Oslo includono l'esplorazione di modi per rendere la ricarica conveniente, flessibile e praticabile, in particolare in una varietà di ambienti residenziali.

Nel periodo 2019-2020, la città di Oslo ha installato 40,000 nuovi punti di ricarica attraverso un sistema di sovvenzioni per cittadini e imprese, secondo Portvik, quella che era considerata di gran lunga la soluzione più economica per la città.

L'attenzione di Oslo si concentra ora sull'elettrificazione dei veicoli commerciali.

“(Trasporti) rappresenta il 55% di tutte le emissioni in città. Quindi, se vogliamo fare qualcosa e adempiere ai nostri obblighi derivanti dall'accordo di Parigi, dobbiamo iniziare con il trasporto. Quindi quello che stiamo facendo in questo momento è elettrizzare tutto quando si tratta di trasporto. Tutto include le auto private, ma anche i veicoli merci, i grandi camion e tutti gli autobus ”, Portvik detto all'inizio di quest'anno.

Entro il 2020, Oslo si aspetta che tutti i trasporti pubblici in città siano liberi da fossili e liberi da emissioni entro il 2028. Entro il 2024, tutti i taxi a Oslo saranno liberi da emissioni. La città si concentrerà anche sull'elettrificazione del trasporto di merci e servizi, che rappresenta una quota ampia e crescente delle emissioni dei trasporti in grandi città come Oslo.

La mitigazione dei cambiamenti climatici è il principale motore della spinta della città all'elettrificazione di tutte le forme di trasporto, ma, come ha detto Haugneland, una migliore qualità dell'aria (così come i livelli di rumore) sarà probabilmente un vantaggio - soprattutto perché le maggiori fonti di inquinamento atmosferico a Oslo oggi, in particolare biossido di azoto e particelle di fuliggine, sono traffico stradale e riscaldamento.

La città ha ha registrato un calo dei livelli di biossido di azoto dal 2013, sia nelle aree vicine alle strade trafficate che in quelle lontane dalle strade trafficate, pur riconoscendo che le concentrazioni di inquinanti atmosferici superavano di volta in volta i limiti medi annuali nelle prime e minacciavano di superarle altrove.