I livelli di biossido di azoto diminuiscono cinque volte di più a Londra rispetto al resto del Regno Unito: BreatheLife2030
Aggiornamenti rete / Londra, Regno Unito / 2020-08-11

I livelli di biossido di azoto diminuiscono cinque volte di più a Londra rispetto al resto del Regno Unito:

Nuovi dati mostrano che il calo delle concentrazioni di biossido di azoto lungo la strada è cinque volte maggiore rispetto al resto del paese

Londra, Regno Unito
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

Le concentrazioni di biossido di azoto nel centro di Londra sono diminuite su una scala cinque volte superiore alla media nazionale dal 2016, secondo nuove prove pubblicate dall'ufficio del sindaco di Londra.

I nuovi dati vengono inviati come parte della risposta di Londra a una richiesta di prove da parte della commissione per l'ambiente e gli affari rurali (EFRA) che esamina la strategia della qualità dell'aria del governo.

L'ufficio del sindaco afferma che i dati dimostrano l'efficacia della politica locale nel guidare miglioramenti significativi nella qualità dell'aria, spingendo il sindaco Sadiq Khan a chiedere più poteri e finanziamenti da dare alle città del Regno Unito.

“Sono orgoglioso del notevole miglioramento della qualità dell'aria a Londra da quando sono stato eletto sindaco, con la riduzione del NO ai bordi delle strade2 nella zona centrale di Londra a bassissime emissioni che sono cinque volte superiori alla media nazionale ", ha affermato il sindaco Khan.

“La risposta odierna mostra la portata del miglioramento che è possibile quando le politiche sono ambiziose e i leader delle città hanno poteri adeguati che possono utilizzare. Il governo nazionale ora deve corrispondere al livello di ambizione di Londra e fornire poteri aggiuntivi attraverso la legge sull'ambiente alle città di tutto il paese ", ha continuato.

Il centro di Londra è la sede della prima zona a emissioni ultra basse (ULEZ) al mondo aperta 24 ore su 2019, entrata in funzione nell'aprile XNUMX.

Nel 2016, l'aria di Londra ha superato il limite legale orario per il biossido di azoto per oltre 4,000 ore; nel 2019, questo è sceso a poco più di 100 ore, una riduzione del 97%.

Nel 2020, prima dell'introduzione delle misure per affrontare l'epidemia di COVID-19, i livelli medi orari di biossido di azoto nocivo in tutti i siti di monitoraggio nel centro di Londra erano già diminuiti del 44% dal 2017.

“Queste cifre mostrano come la leadership locale possa fare la differenza nell'affrontare l'aria inquinata. L'esempio di Londra dovrebbe ispirare altre città a soddisfare le loro ambizioni. Ma richiederà nuovi poteri e risorse dal governo centrale insieme a un impegno di ferro nel progetto di legge sull'ambiente per ridurre l'inquinamento atmosferico a livelli più sicuri dell'OMS entro il 2030 ", ha affermato Polly Billington, Direttore di UK100, una rete di leader del governo locale che si sono impegnati a passare all'energia pulita al 100% entro il 2050.

Londra ha anche registrato ulteriori miglioramenti nella qualità dell'aria durante il blocco del coronavirus poiché il traffico è sceso a circa la metà dei livelli di blocco.

"Mentre Londra inizia a riprendersi, la nostra sfida sarà quella di eliminare definitivamente l'inquinamento atmosferico", afferma comunicato stampa ha dichiarato.

A Sondaggio YouGov condotto a maggio 2020 ha rivelato che quasi nove londinesi su dieci erano a favore di misure per ridurre le emissioni e l'uso delle auto, mentre uno studio del Clean Air Fund quest'anno ha scoperto che quasi il 70% degli intervistati in Gran Bretagna ha sostenuto leggi più severe e / o l'applicazione delle normative sulla qualità dell'aria quando la pandemia giunge al termine.

“Nel Regno Unito ci sono circa 40,000 morti premature ogni anno legate all'inquinamento dell'aria esterna. Anche prima della pandemia di coronavirus, questo problema era ampiamente trascurato. Sono passati ormai due anni da quando abbiamo chiesto al governo di affrontare con urgenza questa crisi. Da allora, abbiamo assistito all'introduzione di una nuova legge sulla strategia per l'aria pulita e l'ambiente, ma è fondamentale che questi quadri siano sia applicabili che ambiziosi ", ha detto a giugno il presidente della commissione EFRA, Neil Parish MP.

“Le comunità svantaggiate sono colpite dall'inquinamento atmosferico molto peggio di chiunque altro e recentemente abbiamo visto quanto possano essere gravi i problemi di salute di fondo. La pandemia minaccia di respingere parte del lavoro cruciale pianificato per affrontare la cattiva qualità dell'aria, quando è chiaro che dovrebbe invece essere un catalizzatore di azione irripetibile ", ha affermato.

Pur avendo fatto molta strada dai suoi famigerati "zuppa di piselli" degli anni '50, i londinesi hanno ancora tollerato illegale livelli dell'inquinamento atmosferico negli ultimi anni.

“Qui a Londra non siamo soddisfatti e sappiamo che c'è ancora molto da fare. L'inquinamento non è solo un problema del centro di Londra, motivo per cui nell'ottobre 2021 sto espandendo l'ULEZ alla circolare Nord e Sud, migliorando la vita e la salute dei londinesi per gli anni a venire. Voglio andare oltre, ma posso farlo solo con il sostegno del governo e un nuovo audace progetto di legge sull'ambiente ", ha detto il sindaco Khan.

La scarsa qualità dell'aria blocca la crescita dei polmoni dei bambini e peggiora le malattie croniche, come l'asma, i polmoni e le malattie cardiache; esso costa al Servizio Sanitario Nazionale decine di milioni di sterline all'anno, che potrebbe salire a miliardi entro il 2035 se non si interviene.

Leggi il comunicato stampa: Riduzione di NO5 2 volte maggiore a Londra rispetto al resto del paese

Foto del banner da london.gov.uk