Le Maldive mirano "ad avere la qualità dell'aria più pulita e più sana del mondo" - BreatheLife 2030
Aggiornamenti di rete / Maldive / 2019-07-16

Le Maldive mirano "ad avere la qualità dell'aria più pulita e più sana al mondo":

Le Maldive hanno annunciato la propria partecipazione a BreatheLife subito dopo l'avvio del suo nuovo piano d'azione nazionale sugli inquinanti atmosferici

Maldive
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 2 verbale

Meno di un mese dopo lancio del suo piano d'azione nazionale sugli inquinanti atmosferici, le Maldive hanno annunciato la sua partecipazione alla campagna BreatheLife su una nota ambiziosa.

"Il nostro obiettivo è avere la qualità dell'aria più pulita e più sana del mondo", ha dichiarato il ministro dell'Ambiente, la Repubblica delle Maldive, il dott. Hussain Hassan, durante l'evento di lancio.

"Il nostro obiettivo è avere la qualità dell'aria più pulita e più sana del mondo." Ministro dell'Ambiente, la Repubblica delle Maldive, Dr Hussain Hassan. Foto di WHO SEARO.

Il Vice Presidente della Repubblica delle Maldive, Faisal Nasym, ha lanciato la partecipazione del Paese.

"L'inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico sono due facce della stessa medaglia. Il lancio della Campagna Breathelife riflette la leadership costante delle Maldive sull'inquinamento atmosferico e sui cambiamenti climatici ", ha affermato il direttore regionale dell'ufficio regionale del Sud-Est asiatico dell'OMS, il dott. Poonam Khetrapal Singh.

Direttore regionale dell'ufficio regionale del Sud-Est asiatico dell'OMS, Dr Poonam Khetrapal Singh. Foto di WHO SEARO

Le Maldive, la cui regione capitale densamente popolata Greater Malé è già membro di BreatheLife, ha sviluppato il suo piano d'azione come parte del Iniziativa nazionale di sostegno e pianificazione (SNAP) a sostegno della coalizione per il clima e l'aria pulita, dimostrando i benefici di integrare la sua mitigazione del clima e gli obiettivi di qualità dell'aria.

Secondo la Coalizione per il clima e l'aria pulita, le misure di mitigazione 28 incluse nel piano sono efficaci nel ridurre le emissioni di inquinanti atmosferici, inquinanti climatici a vita breve e anidride carbonica.

Ventidue di tali misure di mitigazione sono incluse nei contributi nazionalmente determinati delle Maldive all'Accordo di Parigi.

Sei misure aggiuntive nel piano d'azione nazionale mirano a fonti di inquinamento atmosferico di primaria importanza non considerate nei piani sui cambiamenti climatici delle Maldive. Tra queste figurano la revisione e l'applicazione degli standard di emissione per i veicoli stradali e la flotta navale, che attualmente non è coperta da regolamenti.

La piena implementazione del Piano porterebbe ad una riduzione del 60 per cento delle emissioni dirette di particolato fine (PM2.5), una riduzione del 40 per cento delle emissioni di anidride nera e una riduzione di 27 per cento delle emissioni di ossidi di azoto (NOx) di 2030 rispetto a proiezioni in uno scenario "come al solito".

Campagna BreatheLife lanciata dal Vice Presidente della Repubblica delle Maldive, Faisal Nasym, Direttore Regionale del SEARO dell'OMS, Dr Poonam Khetrapal Singh, Ministro della Salute, Abdulla Ameen, e Ministro dell'Ambiente, Dr Hussain Hassan. Foto di WHO SEARO

Le Maldive sono formate da quasi 1200, con un terzo della popolazione che vive nella sua capitale, Malé. Nonostante si trovi nel mezzo dell'Oceano Indiano, l'inquinamento atmosferico è una preoccupazione crescente nel paese a causa della congestione e dell'elevata densità di popolazione nella grande regione di Malé e del trasporto transfrontaliero dell'inquinamento atmosferico da altri paesi.

Maggiori dettagli sul piano nazionale delle Maldive: Il primo piano d'azione nazionale sulle sostanze inquinanti atmosferiche delle Maldive evidenzia i benefici locali dell'inquinamento atmosferico provocati dall'inquinamento atmosferico

Restate sintonizzati per ulteriori dettagli dalle Maldive.


Foto banner di Timo Newton-Syms / CC BY-SA 2.0