L'India sta bruciando - ecco come fermarlo - BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Delhi, India / 2019-11-13

L'India sta bruciando: ecco come fermarlo:

L'aria aperta che brucia a monte di Delhi ha fatto di nuovo trasformare la capitale indiana nella capitale più inquinata del mondo. Fortunatamente, ci sono molti modi per fermarlo e la Coalizione per il clima e l'aria pulita li sta perseguendo tutti.

Delhi, India
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 5 verbale

Questa è una storia di Climate and Clean Air Coalition.

Ogni autunno, le zone dell'India settentrionale sono oscurate dal fumo così denso e tentacolare che è visibile dallo spazio. Le nuvole spuntano da 92 milioni di tonnellate di rifiuti agricoli bruciati ogni anno quando gli agricoltori incendiano i loro campi per eliminare rapidamente i detriti dalle risaie estive per far posto alle colture di grano. Un cocktail tossico di inquinanti attraversa la regione, creando disastrosi effetti sulla salute e sull'ambiente.

Nella prima settimana di novembre, i voli sono stati dirottati dalla capitale Delhi a causa della scarsa visibilità dovuta all'inquinamento atmosferico; diverse migliaia di primarie le scuole erano chiusee alle persone è stato consigliato di indossare maschere antinquinamento ed evitare di uscire all'aperto. L'inquinamento atmosferico di Delhi è quattordici volte maggiore rispetto ai limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità tra le città più inquinate globalmente. Secondo alcune stime, metà dell'inquinamento atmosferico in questo periodo dell'anno è causato da questi incendi.

Il fuoco aperto è anche il mondo la più grande fonte of carbone nero, un inquinante climatico di breve durata che dura da alcuni giorni a settimane ma ha un impatto sul riscaldamento 460-1,500 volte più forte del biossido di carbonio. È un componente primario del tipo di inquinamento atmosferico del particolato fine visto a Delhi, che a livello globale è responsabile di una stima 7 milioni di morti premature ogni anno.

Gli agricoltori apprendono i vantaggi dell'utilizzo di Happy Seeder

Tuttavia ha un effetto meno noto ma non pernicioso. Il carbonio nero copre anche i ghiacciai dell'Himalaya - la colossale catena montuosa che contiene l'Everest e attraversa il Bhutan, la Cina, l'India, il Nepal e il Pakistan - e li fa sciogliere più velocemente, con probabili conseguenze disastrose per quasi 2 miliardi persone che si affidano a loro per l'acqua.

Fortunatamente, ci sono alternative efficaci alla combustione aperta. La Climate and Clean Air Coalition (CCAC) sta perseguendo un approccio su più fronti per eliminare la combustione aperta, incluso educare gli agricoltori e aiutarli ad accedere a alternative, monitorare gli incendi e monitorare il loro impatto utilizzando i satelliti, aiutando a trasformare la stoppia agricola dai rifiuti in una risorsa e sostenere interventi politici quali la regolamentazione della combustione o la concessione di sussidi agli agricoltori per attrezzature migliori. È una sfida ardua, ma il payoff potrebbe essere enorme: oltre a contribuire a fermare lo scioglimento dei ghiacci, la fine di una combustione aperta in tutto il mondo potrebbe salvare una sbalorditiva vita di 190,000 ogni anno.

Un ritmo glaciale

La complessità e l'urgenza del problema significano che il CCAC sta supportando il lavoro che affronta il problema da una varietà di angolazioni.

“Una volta stabilita la mentalità secondo cui è più facile e veloce gestire la paglia di riso bruciandola, diventa molto difficile cambiare. Richiede uno sforzo costante, dobbiamo spingere gli agricoltori da tutte le parti e creare consapevolezza e pressione sociale usando tutti i viali che possiamo, compresa la radio e la televisione ", ha affermato la dott.ssa Ravinder Dhaliwal, che, insieme al marito Dr. Harjit Singh Dhaliwal gestisce il Punjab Agricultural Management and Extension Training Institute (paměti) e sono i partner del CCAC sul campo.

Stanno lavorando per sviluppare reti di agricoltori che si impegnano a non bruciare, nonché a identificare i leader della comunità per provare alternative senza scottature.

"Queste dimostrazioni sono importanti perché vedere è credere", dice degli agricoltori che accettano di pilotare altri metodi. "Tutto ciò che è stato risolto nella loro mente viene lentamente eroso e gradualmente sostituito da altre alternative."

Gli agricoltori dell'India settentrionale hanno dato fuoco alle stoppie agricole

Uno di questi si chiama Happy Seeder, un attaccamento che si aggancia alla parte posteriore di un trattore e distrugge i rifiuti agricoli, ridistribuendoli come pacciame e allo stesso tempo piantando semi per un nuovo raccolto.

"Se stiamo cercando di fermarlo immediatamente, è molto più efficace iniziare con gli agricoltori e le loro esigenze", ha affermato Pam Pearson, direttore del International Cryosphere Climate Initiative (ICCI) del motivo per cui è importante concentrarsi sui benefici diretti per gli agricoltori, nonché sui benefici climatici a lungo termine dell'eliminazione della combustione aperta.

I benefici ambientali sono davvero enormi, specialmente se si tiene conto dei suoi effetti sull'Himalaya vicina. Se il riscaldamento globale viene mantenuto sotto i gradi 1.5 Celsius –– un obiettivo che può essere raggiunto solo riducendo in modo massiccio l'anidride carbonica e gli inquinanti climatici di breve durata come il carbonio nero –– a nuovo rapporto hanno scoperto che l'Himalaya e la gamma Hindu Kush in Afghanistan sperimenterebbero ancora il riscaldamento dei gradi 2.1, causando lo scioglimento di un terzo dei ghiacciai. Se le emissioni attuali non dovessero essere ridotte, la regione potrebbe scaldarsi di cinque gradi e perdere i due terzi dei suoi ghiacciai entro la fine del secolo. La metà degli abitanti di questa regione deve già affrontare una qualche forma di malnutrizione e molte persone che fanno affidamento sui principali fiumi che alimenta, tra cui il Gange e il Mekong, vivono già ai margini della sopravvivenza.

Molti di questi agricoltori, tuttavia, stanno anche lottando per sopravvivere, il che significa che le alternative devono tenere conto dei bisogni immediati. Criticamente, Happy Seeder ha il potenziale per aumentare i profitti degli agricoltori 20 per cento riducendo al contempo le emissioni di gas a effetto serra fino al 78 percento.

La combustione riduce la fertilità del suolo da 25 a 30 percento e riduce la sua capacità di trattenere l'acqua, costringendo gli agricoltori a spendere soldi per fertilizzanti e sistemi di irrigazione costosi. Il pacciame della seminatrice felice, d'altro canto, aumenta la fertilità del suolo e rende il suolo più resistente alla siccità e alle inondazioni - critico poiché gli effetti dei cambiamenti climatici diventano più acuti.

"Gli agricoltori stanno risparmiando sul gas, stanno risparmiando sul fertilizzante e stanno ottenendo pari rese, quindi a loro piace molto questa alternativa", ha detto Pearson.

Tuttavia, le macchine sono costose a breve termine - ed è per questo che il supporto continuo del CCAC, di altre organizzazioni e, naturalmente, degli schemi governativi, è così importante.

Apparecchiature esposte durante il progetto dimostrativo

Progettazione di alternative

Un altro partner CCAC che lavora alle soluzioni del problema è IKEA, l'azienda svedese di mobili si è unito alla coalizione quest'anno.

"Sta diventando sempre più difficile per tutti noi respirare quest'aria giorno per giorno e, cosa ancora più importante, colpisce i nostri figli e dobbiamo prendere posizione su di essa", ha affermato Akanksha Deo, un Designer presso IKEA in India.

La società ha lanciato il 'Better Air Now'iniziativa per raccogliere la paglia di riso dagli agricoltori in India e trasformarla in materiale di prodotto per la sua collezione FÖRÄNDRING, che sarà nei negozi IKEA di 2020.

“Il riso è un materiale favoloso, sono sorpreso da quanto sia versatile. Puoi torcerlo, modellarlo, piegarlo, tingerlo e quindi ricavarne una polpa ", ha detto Deo. "È un bellissimo esempio di come possiamo trasformare i rifiuti in risorse".

La paglia di riso può anche essere utilizzata come mangime per animali o lettiera, entrambi gli interventi a cui i Dhaliwals stanno lavorando con gli agricoltori. Un altro modo per trasformarlo in una risorsa è convertirlo in energia da biomassa, in genere creando pellet che possono essere utilizzati per il riscaldamento e la cottura. Sebbene ampiamente utilizzato in tutto il mondo, potrebbe esserci o meno un mercato in questa regione. Per scoprirlo, il CCAC sta supportando l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) e i partner nella realizzazione di uno studio di fattibilità per la regione per aiutare a determinare quali infrastrutture sono necessarie per renderlo praticabile nello stato del Punjab.

Considerate quante potenziali soluzioni ci sono –– e quanto successo critico –– anche il CCAC sta supportando il lavoro mappare tutti gli incendi e le conseguenti emissioni di carbonio nero, sia storicamente che in futuro, utilizzando i satelliti per determinare se questi interventi funzionano o meno.

Attrezzatura Turbo Happy Seeder

Attrezzatura Turbo Happy Seeder