Aggiornamenti di rete / Global / 2022-09-16

Gli spazi verdi migliorano la qualità dell'aria:
integrare le piante nel design della città

Mantenere gli impianti vicino a dove vivono le persone migliora la qualità dell'aria e gli impatti sulla salute.

globali
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 5 verbale

Vi è un crescente interesse per lo spazio verde come intervento per migliorare la salute pubblica. Gli spazi verdi integrati nelle città offrono benefici per la salute, tra cui l'abbattimento dell'inquinamento atmosferico e la riduzione degli effetti delle isole di calore urbane. Le piante fanno bene alla nostra salute con effetti indiretti e benefici fisici. Le piante devono essere mantenute vicino a dove le persone agiscono come barriere fisiche tra le fonti di inquinamento atmosferico ad alta emissione, come le corsie di traffico e l'industria, e idealmente sono composte da vegetazione autoctona.

Gli spazi verdi migliorano la salute umana

Gli spazi verdi hanno benefici per la salute positivi e migliorare il benessere della comunità, "Gli spazi verdi urbani, come parchi, parchi giochi e vegetazione residenziale, possono promuovere la salute mentale e fisica e ridurre la morbilità e la mortalità nei residenti urbani fornendo relax psicologico e alleviando lo stress, stimolando la coesione sociale, sostenendo l'attività fisica e riducendo l'esposizione all'aria inquinanti, rumore e calore eccessivo.” Spazio verde urbano migliora la salute umana generalmente.

Susan Prescott, professoressa di pediatria presso l'Università dell'Australia occidentale, afferma che "l'evidenza del valore dello spazio verde per la salute è schiacciante. Da immunitario, psicologico, fisicità, microbioma, attività, coesione sociale, e persino riduzione della criminalità nei quartieri. È così importante per la salute e lo sviluppo del bambino. Nuovi studi indicano che ha benefici per il comportamento sanitario incluso scelte alimentari più sane. "

L'esposizione allo spazio verde migliora la salute del microbioma. L'esposizione agli spazi verdi urbani può aumentare la pelle e il naso diversità microbica suggerendo che l'esposizione a diversi ambienti esterni può aumentare la diversità microbica per risultati positivi sulla salute. Pareti verdi installato negli uffici in un intervento di due settimane ha aumentato i proteobatteri e i gammaproteobatteri cutanei con effetti immunomodulatori associati rispetto ai soggetti di controllo, suggerendo i benefici per la salute delle infrastrutture verdi. Nella prima prova con inverdimento negli asili nido, la biodiversità ambientale urbana aveva dimostrato effetti sul microbioma commensale e sull'immunoregolazione nei bambini.

L'aumento degli spazi verdi generalmente migliora i risultati sulla salute della comunità, tra cui salute mentale , “una varietà di spazi verdi, piuttosto che una configurazione standard di un singolo tipo di spazio verde e/o concentrazioni più elevate di un determinato tipo o qualità di spazio verde, può soddisfare le esigenze di vari tipi di utenti dello spazio verde, soprattutto in ambienti altamente diversificati e contesti urbani e periurbani dinamici e mentre si affrontano le conseguenze del cambiamento climatico”.

In uno dei giornali più famosi su spazio verde urbano, i ricercatori hanno utilizzato registratori di elettroencefalografia (EEG) mobili per misurare i partecipanti che facevano una passeggiata di 25 minuti attraverso tre diverse aree di Edimburgo. Nel documento, hanno mostrato prove di differenze sistematiche nelle registrazioni EEG e "minore frustrazione, coinvolgimento ed eccitazione e maggiore meditazione quando ci si sposta nella zona dello spazio verde; e un maggiore coinvolgimento quando ne esci”. Lo studio fornisce una forte evidenza fisica per promuovere lo spazio verde urbano per migliorare la felicità.

 

Selezione delle piante

Lo spazio verde rimuove molti tipi di inquinanti atmosferici e può essere uno strumento in una cassetta degli attrezzi per la gestione della qualità dell'aria. La filtrazione fornita dalle piante varia in base ai tipi di vegetazione, alle dimensioni delle foglie e all'età delle piante. Quindi, è bene selezionare una gamma di piante. Le combinazioni di specie sono più favorevoli delle monocolture poiché le piante filtrano gli inquinanti in modo diverso e possono essere attive in diversi periodi dell'anno.

David Rojas-Rueda, professore assistente in Epidemiologia presso la Colorado State University, consiglia: “Scegliere una varietà di piante, di specie diverse e metterle in luoghi in cui richiedono meno manutenzione. Scegli piante con foglie più grandi e meno polline. Seleziona piante autoctone specifiche per la regione in cui ti trovi. Mettile vicino alle persone. Dove le persone si spostano, vivono e lavorano è dove hai bisogno di spazi verdi. Tutti hanno bisogno di un facile accesso alla vegetazione, non su una collina lontana.”

Le piante devono essere specifiche della regione in cui le stai inserendo. Cerca di evitare le piante esotiche. Le organizzazioni locali come le università e le società di piante autoctone possono fornire indicazioni su quali piante autoctone sono appropriate per la tua posizione specifica. Società vegetali autoctone come questi esempi, da Nord America, Sud Africae Australia può aiutarti a selezionare piante autoctone per la tua pianificazione urbanistica. Alcune piante ornamentali hanno un bell'aspetto ma hanno molto polline, quindi selezionare piante autoctone che hanno un basso polline può aiutare a evitare le piante che possono aggiungersi agli irritanti respiratori in seguito.

 

Posizionamento delle piante

Gli impianti nelle aree urbane devono essere integrati nella città, vicino alle persone, per quanto possibile. Ad esempio, le comunità che installano barriere fisiche tra le corsie automobilistiche e le piste ciclabili o i percorsi pedonali possono sostituire le barriere degli impianti con barriere di plastica o cemento. Oltre a filtrare direttamente gli inquinanti, gli impianti forniscono anche una copertura sull'asfalto che abbassa la temperatura dell'aria e riduce indirettamente l'inquinamento atmosferico.

Effettua sostituzioni scambiando spazi più inquinanti con spazi verdi. Puoi scambiare auto, parcheggi o corsie di traffico con alberi. Supponendo che tu abbia un grande parcheggio pianeggiante in una città, l'indice di calore dell'asfalto è elevato e contribuisce agli effetti dell'isola di calore urbana e le auto aumentano il particolato contribuendo all'inquinamento atmosferico. Se scambi ogni terzo o quarto parcheggio con un albero, raffreddi lo spazio e aggiungi la filtrazione dell'aria.

Caratteristiche progettuali specifiche per creare efficaci barriere di vegetazione lungo la strada per ridurre l'inquinamento atmosferico lungo le vie di trasporto sono che, "generalmente, una barriera di vegetazione lungo un'autostrada ad alto volume dovrebbe essere alta, spessa e densa per ottenere maggiori riduzioni delle concentrazioni di inquinanti sottovento". Le barriere per la vegetazione saranno efficaci nel ridurre l'inquinamento atmosferico nelle aree urbane con spazio limitato per la semina solo se c'è una copertura completa dal suolo alla sommità della chioma.

Quando possibile, le specie autoctone dovrebbero essere prese in considerazione per l'implementazione della barriera stradale. Le specie autoctone saranno generalmente più robuste e resistenti alle condizioni climatiche locali. Eppure, ci sono diverse barriere. La manutenzione degli alberi può essere costosa e talvolta può essere difficile sapere dove metterli.

Ecco alcune linee guida generali: 

  • Seleziona piante autoctone e locali che non necessitano di molta acqua o fertilizzante. Non tutte le città hanno bisogno degli stessi alberi. La vegetazione dovrebbe essere adattata alla posizione in cui ti trovi sul pianeta, il che ridurrà i costi di acqua, fertilizzanti e manutenzione.
  • Crea piccoli parchi in tasca ovunque sia disponibile, ad esempio trasformando lotti liberi e parcheggi in spazi verdi.
  • Incorpora tetti verdi e pareti verdi ovunque siano disponibili come barriera tra le auto e le corsie di trasporto. Sostituisci le barriere stradali in plastica o metallo per le barriere degli impianti.
  • I tram per la pioggia dei trasporti hanno pietre nei vicoli, scambiali con piante.
  • Aggiungi piante a cortili, facciate e finestre. Questo può essere sostenuto sia a livello politico che attraverso contributi individuali. Le città possono supportare i residenti e il settore paesaggistico che vorrebbe partecipare a questi sforzi fornendo piani di spazi verdi urbani con facile accesso alla guida delle piante autoctone, piante gratuite e incentivi per le transizioni paesaggistiche.

 

Strumenti per migliorare lo spazio verde

Le parti interessate dovrebbero utilizzare lo spazio verde come strumento nella loro cassetta degli attrezzi per migliorare la qualità dell'aria, strumenti come GreenUR e iTree possono aiutare a determinare dove e quanto spazio verde includere nella pianificazione della tua città. VerdeUR è uno strumento che aiuta a quantificare i benefici per la salute degli spazi verdi per guidare le decisioni politiche. Puoi utilizzare lo strumento GreenUR per mappare gli spazi verdi nella tua città come strumento di pianificazione in cui aggiungere più spazi verdi. Politica viene utilizzato come motore per aiutare a investire nelle città, ad esempio per decidere dove aumentare la futura chioma arborea urbana e di quanto. GreenUR può raccogliere dati per aiutare a identificare dove mettere le piante. Può anche essere utilizzato per quantificare gli impatti sulla salute degli spazi verdi che hai attualmente.

iAlbero fornisce informazioni scientifiche sulla stima dei vantaggi degli alberi sottoposti a revisione paritaria dal servizio forestale dell'USDA a tutti i tipi di utenti con strumenti e supporto gratuiti. Sviluppato da USDA Forest Service, iTree è progettato per stabilire le priorità per una maggiore efficacia decisione sugli spazi verdi. Ci sono sostanziali benefici per la salute per le comunità nell'aumento degli spazi verdi nel miglioramento della vivibilità, della salute e dell'equità con il potenziale per migliorare la biodiversità e la resilienza climatica sia ora che in futuro.