$ 54 trilioni: potenziali benefici per la salute globale delle azioni sull'inquinamento atmosferico e raggiungimento dell'obiettivo di Parigi - BreatheLife 2030
Aggiornamenti di rete / Nairobi, Kenya / 2019-03-11

$ 54 trilioni: potenziali benefici per la salute globale delle azioni sull'inquinamento atmosferico e raggiungimento dell'obiettivo di Parigi:

Questo è il ritorno su un investimento globale di $ 22 trilioni - il costo stimato dell'azione, secondo un rapporto imminente sull'ambiente dell'ONU

Nairobi, Kenya
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 2 verbale

I benefici per la salute globale della riduzione dell'inquinamento atmosferico e il conseguimento dell'obiettivo 2 ° C dell'accordo di Parigi potrebbero essere pari a $ 54.1 trilioni, ad un costo globale di soli $ 22.1 trilioni, in base ad uno stock di prossima uscita di lo stato dell'ambiente globale.

I numeri appaiono in a relazione di base per la quarta assemblea ambientale delle Nazioni Unite, che è iniziato oggi, e fanno riferimento al sesto Global Environment Outlook (GEO-6), la valutazione ambientale di punta dell'Ambiente dell'ONU.

La relazione del direttore esecutivo all'Assemblea dell'ambiente, Soluzioni innovative per sfide ambientali e consumo e produzione sostenibili, prepara la scena per gli ultimi discorsi.

Mentre i rifiuti marini dovrebbero dominare questo round di colloqui, il documento di base affronta l'inquinamento atmosferico, affermando:

"... l'inquinamento atmosferico causa perdite economiche di $ 5 trilioni l'anno e rimane un importante contributo ambientale all'onere globale della malattia, causando circa 7 milioni di decessi prematuri ogni anno, incluso 4 milioni a causa dell'inquinamento atmosferico e 3 milioni all'inquinamento atmosferico interno.

"L'esposizione all'inquinamento atmosferico è più elevata nei paesi a basso reddito e a medio reddito, in particolare tra gli 3 miliardi di persone che si affidano alla combustione di legna, carbone, residui colturali e letame per riscaldamento, illuminazione e cucina.

"Secondo il diritto internazionale, gli Stati hanno l'obbligo di prevenire i danni prevedibili ai diritti umani causati dal degrado ambientale. Tuttavia, la comunità internazionale non ha affrontato adeguatamente i danni ambientali ".

I delegati discuteranno anche progressi nell'attuazione di una risoluzione 2017 UNEA sulla prevenzione e riduzione dell'inquinamento atmosferico per migliorare la qualità dell'aria a livello globale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, air pollution kills 7 million people a year, prendendo le vite dei bambini 600,000, diventando la principale minaccia per la salute ambientale globale. La Banca Mondiale lo ha stimato costano all'economia globale di 225 miliardi di dollari USA il reddito da lavoro perso in 2013. Eppure, il 90% della popolazione mondiale respira ancora aria che non soddisfa le linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il report di background è un argomento valido per un'azione urgente: mette il valore dei servizi ecosistemici persi tra 1995 e 2011 a $ 4 trilioni a $ 20 trilioni; mostra come le pratiche agricole stiano esercitando una crescente pressione sull'ambiente, costando una cifra stimata di $ 3 trilioni all'anno e stima i costi legati all'inquinamento a $ 4.6 trilioni l'anno.

"È chiaro che dobbiamo trasformare il modo in cui le nostre economie funzionano e il modo in cui apprezziamo le cose che consumiamo", ha dichiarato il direttore esecutivo ad interim delle Nazioni Unite, Joyce Msuya. "L'obiettivo è spezzare il legame tra crescita e maggiore utilizzo delle risorse e porre fine alla nostra cultura usa e getta".

GEO-6 dovrebbe essere rilasciato mercoledì. È uno stock completo e una valutazione dello stato dell'ambiente e la risposta politica alle sfide ambientali identificate, che delinea anche possibili percorsi per raggiungere la gamma di obiettivi ambientali che i paesi hanno concordato. Le informazioni vengono utilizzate dai governi e dal settore privato per supportare la definizione delle priorità e il processo decisionale sulle linee di azione.

Al di sopra 4,700 Capi di stato, ministri, dirigenti d'impresa, alti funzionari delle Nazioni Unite e rappresentanti della società civile sono riuniti all'Assemblea dell'ambiente dell'ONU a Nairobi prendere in considerazione nuove politiche, tecnologie e soluzioni innovative per raggiungere un consumo e una produzione sostenibili.

I risultati dell'incontro stabiliranno l'agenda ambientale globale e aumenteranno le possibilità di successo nell'accordo di Parigi e nell'agenda 2030.

Leggi il documento di base qui: Soluzioni innovative per sfide ambientali e consumo e produzione sostenibili