Il Ghana guida una tavola rotonda ad alto livello sul clima e le azioni dell'aria pulita durante la Settimana del clima in Africa - BreatheLife 2030
Aggiornamenti di rete / Accra, Ghana / 2019-03-27

Il Ghana guida la tavola rotonda ad alto livello sul clima e le azioni aeree pulite durante la Settimana del clima in Africa:

I paesi africani chiedono una maggiore cooperazione regionale per affrontare i cambiamenti climatici e l'inquinamento atmosferico

Accra, Ghana
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 4 verbale

Questo articolo è apparso per la prima volta sul sito web Climate and Clean Air Coalition.

La riduzione accelerata degli inquinanti atmosferici a vita breve (SLCP) e i molteplici benefici associati per la qualità dell'aria, il benessere umano, il cibo e i mezzi di sussistenza che derivano da tali azioni sono essenziali per aumentare le ambizioni sui cambiamenti climatici.

Questo è stato il consenso a una tavola rotonda ministeriale a porte chiuse che si è tenuta ad Accra, in Ghana, il 19 marzo 2019 all'inizio del Africa Climate Week, dove i ministri africani si sono incontrati per una sessione speciale sui cambiamenti climatici.

La tavola rotonda è stata co-ospitata dal Ministro dell'Ambiente del Ghana, l'On. Il prof. Kwabena Frimpong Boateng e il sindaco di Accra, l'on. Mohammed Adjei Sowah, con il sostegno del Climate and Clean Air Coalition (CCAC) e dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Ministri e rappresentanti ad alto livello del Burkina Faso, della Guinea Bissau e del Niger, delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), delle Nazioni Unite, della Banca mondiale, dell'Agence Francaise de Development e dei Governi locali per la sostenibilità (ICLEI) hanno partecipato all'evento.

Prof. Kwabena Frimpong Boateng (2nd da destra con microfono), Ministro dell'ambiente, della scienza, della tecnologia e dell'innovazione, Ghana

I partecipanti hanno riconosciuto la forte leadership del Ghana e della città di Accra sull'azione integrata sul clima e l'inquinamento atmosferico. Il Ghana è un partner fondatore della Coalizione per il clima e l'aria pulita e il primo paese a livello mondiale per includere inquinanti climatici di breve durata e altri inquinanti atmosferici nella loro quarta Inventario nazionale dei gas serra presentato all'UNFCCC. Accra è stata la prima città africana a entrare nel mondo BreatheLife campagna di sensibilizzazione sull'impatto sulla salute e sul clima dell'inquinamento atmosferico.

Il ministro Boateng ha accolto i partecipanti a nome del governo nazionale. Il sindaco Sowah ha affermato che è necessario migliorare la cooperazione a livello locale, nazionale, regionale e internazionale e ha invitato i paesi sviluppati a continuare a fare la loro parte per affrontare la sfida globale del clima e dell'inquinamento.

"Il cambiamento climatico è un problema globale che non conosce confini e tutti noi dobbiamo collaborare per ridurre collettivamente le emissioni" ha affermato Sowah. "Questo fenomeno globale ha bisogno di azioni locali, ma dobbiamo essere coordinati per prevenire conseguenze indesiderate. Ad esempio, quando i paesi sviluppati passano alle flotte di veicoli elettrici, non dovrebbero spedire i loro vecchi veicoli a benzina e diesel in Africa perché l'aumento dell'inquinamento dall'Africa avrà impatti globali ".

Diversi partecipanti hanno notato che molti paesi africani hanno stabilito restrizioni all'importazione di veicoli per impedire il dumping di vecchi veicoli inquinanti dall'estero.

On. Mohammed Adjei Sowah (1st sulla destra), Sindaco di Accra, Ghana

"Il modello di un ministro nazionale e di un sindaco di una grande città del paese che ospita una riunione per affrontare l'inquinamento locale nel contesto dello sviluppo nazionale e dell'azione per il clima è un approccio da lodare e un modello di collaborazione governativa che sarebbe molto utile adottare in altri paesi ", ha dichiarato Dan McDougall, Senior Fellow presso il CCAC. "La fusione tra nazionale e locale può essere una forza potente per guidare l'ambizione e coinvolgere i cittadini".

La co-presidente keniana uscente della CCAC, Alice Kaudia, ha affermato che la CCAC è unica come l'unica Coalizione globale focalizzata sugli impatti a breve termine per il clima e l'aria pulita. Ha ringraziato l'onorevole Ministro e l'Onorevole Sindaco per aver co-ospitato la tavola rotonda ministeriale e ha detto di aver previsto il continuo sostegno del Ghana per sviluppare e completare la valutazione regionale integrata dell'Africa sull'inquinamento atmosferico e il clima che la Coalizione ha lanciato ai margini dell'Africa Climate Week .

I partecipanti hanno accolto con favore la notizia che il CCAC ha avviato un programma integrato di inquinamento dell'aria e valutazione del clima in Africa e ha accettato di sostenere il lavoro.

Il sindaco Sowah ha detto che c'era un bisogno significativo di dati migliori a livello subnazionale e cittadino. "La maggior parte dell'integrazione dell'inquinamento atmosferico e dei dati climatici è sviluppata su scala nazionale, il che è importante per facilitare un buon processo decisionale nazionale, ma sono necessari anche dati simili per aiutare le città ad adottare azioni più rapide ed efficaci", ha affermato.

Il dott. Owne Laws Kaluwa, rappresentante dell'OMS in Ghana, ha invitato tutti i paesi a stabilire le priorità in materia di inquinamento atmosferico e clima riducendo gli inquinanti atmosferici di breve durata, l'inquinamento atmosferico e le emissioni di CO2.

"Tutti i piani per ridurre al minimo i cambiamenti climatici richiedono un'azione rapida per ridurre le emissioni di biossido di carbonio, ma gli obiettivi climatici concordati a livello internazionale non saranno realizzabili senza attività aggiuntive per ridurre gli SLCP", ha affermato il dott. Kaluwa. "Facendo cose come investire consapevolmente in un trasporto urbano pulito e reti pedonali e ciclabili sostenibili che riducono gli incidenti stradali e sostengono l'attività fisica, possiamo ridurre l'inquinamento atmosferico e il peso delle malattie e della povertà nella regione. Possiamo salvare vite umane aiutando a rallentare il ritmo dei cambiamenti climatici a breve termine ".

Il dott. Kaluwa ha detto che il CCAC e l'OMS Urban Health Initiative (UHI) continuerà a esplorare iniziative locali innovative per ridurre le emissioni dei veicoli diesel, della cucina e del riscaldamento domestici e della gestione dei rifiuti urbani, tra gli altri, per migliorare la qualità dell'aria ad Accra e in Ghana.

James Grabert, direttore dei meccanismi di sviluppo sostenibile presso l'UNFCCC, ha affermato che le soluzioni al problema del clima e dell'inquinamento atmosferico richiedono un approccio olistico ai sistemi come quello incentrato nelle azioni integrate sul clima e sull'inquinamento atmosferico sostenute dal CCAC.

James Grabert (con mic), direttore dei meccanismi di sviluppo sostenibile, UNFCCC

"Un approccio integrato può facilitare una maggiore cooperazione verticale e la co-governance tra città e governi nazionali per affrontare contemporaneamente l'inquinamento locale e le emissioni climatiche nazionali", ha affermato Grabert.

Quite Djata, Segretario di Stato per l'Ambiente, Guinea Bissau, ha fortemente articolato un tema comune della serata, l'importanza della cooperazione sud-sud, in particolare tra i paesi africani. La signora Djata ha detto che gran parte delle competenze e dell'esperienza necessarie per affrontare i principali problemi di inquinamento esiste già in Africa. Paesi come il Ghana, con una maggiore esperienza nell'affrontare le emissioni dei trasporti o la gestione dei rifiuti solidi urbani, possono condividere le loro buone pratiche e aiutare gli altri paesi della regione a seguire un percorso simile.

Sua Eccellenza, Quite Djata (con microfono), Segretario di Stato per l'Ambiente, Guinea Bissau

Al termine della discussione, la Guinea Bissau si è impegnata ad aderire alla Coalizione per il clima e l'aria pulita.

La coalizione e l'OMS sono state elogiate per i loro sforzi volti a portare gli inquinanti climatici a vita breve al tavolo di azione per il clima e alla campagna BreatheLife.

Leggi l'articolo originale e guarda più foto qui: Il Ghana guida una tavola rotonda ad alto livello sul clima e le azioni aeree pulite durante la Settimana del clima in Africa