Cinque leader "fanno la cosa giusta" sulle emissioni dei trasporti - BreatheLife2030
Aggiornamenti rete / Londra, Regno Unito / 2019-06-17

Cinque leader "facendo la cosa giusta" sulle emissioni dei trasporti:

L'ambiente delle Nazioni Unite evidenzia esempi di iniziative da tutto il mondo per rendere verde il settore dei trasporti terrestri

Londra, Regno Unito
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 4 verbale

Questo articolo è apparso originariamente sul sito web delle Nazioni Unite.

L'odore dei gas di scarico è sgradevole e malsano, e i gas sono noti per aver influito sulla felicità, intelligenza e generale benessere umano. Eppure milioni di persone in tutto il mondo sono costrette a respirare vapori nocivi ogni giorno mentre vanno a fare affari, dirigendosi verso il lavoro, andando a scuola o semplicemente uscendo dalle loro case per un momento.

L'inquinamento atmosferico porta alla morte prematura di malattie cardiache, ictus e cancro, nonché infezioni acute delle vie respiratorie inferiori. L'inquinamento dell'aria interna ed esterna ha causato una stima di 7 milioni di morti a livello globale in 2016, secondo quanto pubblicato recentemente dall'UN Environment Progresso di misurazionerapporto.

Le emissioni dei trasporti rappresentano una percentuale significativa dell'inquinamento atmosferico nelle città, che varia enormemente a seconda della posizione. Può essere la fonte più grande o minore di inquinamento atmosferico, ma i suoi effetti sono comunque devastanti. Questo è il motivo per cui i governi locali e nazionali stanno prendendo sempre più provvedimenti per migliorare la qualità dell'aria urbana sviluppando sistemi di trasporto pubblico più intelligenti e / o passando alla mobilità elettrica e al trasporto a emissioni zero.

"Abbiamo bisogno di tre cose per accadere", afferma Rob de Jong, esperto di mobilità elettrica delle Nazioni Unite. "Abbiamo bisogno di evitare il bisogno di trasporto, come attraverso una migliore progettazione della città dove i bambini possono andare a scuola a piedi e i negozi sono vicini alle aree residenziali; abbiamo bisogno di spostamento a modi di trasporto più efficienti, come i trasporti pubblici, a piedi e in bicicletta; e abbiamo bisogno di improve trasporto, come attraverso veicoli più puliti. "

Obiettivo di sviluppo sostenibile 3.9 chiede di ridurre in modo sostanziale "il numero di decessi e malattie da sostanze chimiche pericolose e inquinamento atmosferico, idrico e del suolo e contaminazione". Affinché i cambiamenti siano percepiti su tale scala, sarà necessaria una combinazione di cambiamento del comportamento, persuasione, perseveranza e leadership.

Il programma di mobilità elettronica delle Nazioni Unite sostiene i paesi, in particolare le economie emergenti, nell'introduzione della mobilità elettrica. Aiuta i governi a sviluppare politiche, scambiare le migliori pratiche, opzioni tecnologiche pilota, tracciare l'assorbimento dei veicoli elettrici e calcolare le emissioni e i benefici economici.

Qui, guardiamo alcuni esempi di iniziative da tutto il mondo per rendere verde il settore dei trasporti terrestri.

Sadiq Khan, sindaco di Londra

Khan ha spinto per-e implementato su 8 April 2019-una zona a emissioni ultra-basse e ha confermato la sua espansione alle strade circolari nord e sud da ottobre 2021. Gli standard di emissione rigorosi si applicheranno anche a autobus, pullman e camion in tutta Londra da ottobre 2020. Entrambi gli schemi porteranno a riduzioni delle emissioni a Londra e più di 100,000 residenti in zone che superano i limiti legali di qualità dell'aria in 2021.

Queste misure coraggiose porteranno un notevole miglioramento alla salute dei londinesi migliorando la qualità dell'aria, evitando potenzialmente migliaia di morti premature e altre gravi condizioni. La ricerca dimostra che questi effetti hanno un impatto sproporzionato sui londinesi più poveri, ma in tutte le aree di Londra si prevede una riduzione dell'inquinamento.

emissioni
Londra ha appena introdotto una zona a emissioni ultra-basse, che sarà estesa da ottobre 2021 a un'area molto più grande. Credito fotografico: Pxhere

"Affrontare l'aria letale di Londra e salvaguardare la salute dei londinesi richiede un'azione audace. L'inquinamento atmosferico è una crisi sanitaria nazionale e mi rifiuto di tirarmi indietro quando migliaia di londinesi respirano aria così sporca che riduce la nostra aspettativa di vita, danneggia i nostri polmoni e peggiora le malattie croniche " dice Khan.

Carolina Schmidt, ministro dell'Ambiente del Cile

Il Cile ha la seconda flotta di autobus elettrici più grande del mondo, dopo la Cina. Parlando all'Assemblea dell'ambiente delle Nazioni Unite a Nairobi, a marzo, Schmidt ha sottolineato l'importanza di avere una strategia di mobilità elettrica in modo che tutti possano lavorare insieme per raggiungere l'obiettivo di ridurre l'inquinamento atmosferico. Ha sottolineato il vantaggio economico del passaggio a veicoli elettrici e la loro popolarità con il pubblico.

"Abbiamo gli autobus elettrici 200 a Santiago. Sono un enorme successo con le persone. La qualità è molto migliore. La gente ha pagato di più e ha fatto più viaggi ".

Auto elettrica
Le vendite di veicoli elettrici stanno crescendo rapidamente. Credito fotografico: Wikimedia Commons

Schmidt ha contribuito a incentivare il settore privato a garantire che 2022 Chile abbia 10 volte più auto elettriche. "Tra 2014 e 2018 abbiamo raddoppiato la nostra partecipazione alle energie rinnovabili e alle energie pulite", ha affermato.

Carlos Manuel Rodriguez, Ministro dell'ambiente e dell'energia, Costa Rica

"Quando hai i ministeri dell'energia e dell'ambiente nella stessa casa puoi fare grandi passi in avanti. La stessa persona, stessa agenzia ", afferma Rodriguez, sottolineando che l'organizzazione istituzionale è un prerequisito fondamentale per il cambiamento. Il mese scorso ha parlato all'Assemblea dell'Ambiente delle Nazioni Unite a Nairobi.

Il Costa Rica, un paese di 5 milioni di persone, utilizza una combinazione di energia solare, biomassa, eolica e geotermica per coprire il fabbisogno energetico del Paese per oltre 300 giorni all'anno. Ha un piano a lungo termine per decarbonizzare la sua economia che include la mobilità elettrica.

"Se qualcuno chiede perché ci stiamo preoccupando di fare questo quando il nostro contributo ai gas serra è solo l'0.4 per cento del totale globale, la nostra risposta è: perché ha un senso economico. E senso della salute. E ci sono reali benefici economici per la decarbonizzazione ".

Ola Evestuen, ministro del clima e dell'ambiente della Norvegia

La Norvegia, che mira a decarbonizzare la sua economia da 2030, ha una percentuale maggiore di veicoli elettrici rispetto a qualsiasi altra parte del mondo: il 70 per cento delle autovetture sulla strada è elettrico.

L'introduzione da parte del Ministero delle Finanze di un ampio pacchetto di incentivi è stata fondamentale per raggiungere questo obiettivo. Mentre non ci sono tasse stradali sulle auto elettriche, le auto convenzionali sono pesantemente tassate. I veicoli elettrici ottengono il trasporto gratuito sui traghetti della Norvegia. Il parcheggio pubblico nei centri città è consentito solo per le auto elettriche. Anche lo sviluppo delle infrastrutture è stato molto importante: molte stazioni di ricarica sono nelle case della gente.

"Abbiamo solo 5 milioni di persone ma siamo il terzo mercato per la mobilità elettrica nel mondo. Ovviamente, vogliamo essere superati ", ha detto il vice di Ola Evestuen all'Assemblea dell'ambiente delle Nazioni Unite.

Ministero dell'Industria e dell'Information Technology in Cina

Ad aprile 2018, la Cina ha introdotto uno schema per promuovere veicoli passeggeri ecologici nelle flotte di veicoli delle case automobilistiche. Lo schema lega il consumo medio di carburante delle aziende alle vendite di "nuovi veicoli energetici". I veicoli di nuova energia sono auto elettriche per passeggeri, ibridi plug-in o auto a celle a combustibile. Il misurare stabilisce un sistema di "amministrazione parallela" per il consumo di carburante medio aziendale delle autovetture e le vendite di nuovi veicoli energetici.

Lo schema è una versione modificata del mandato della Zero Emission Vehicle della California e specifica i nuovi obiettivi dei veicoli energetici per le flotte aziendali di 10 per cento del mercato convenzionale dei veicoli passeggeri in 2019 e 12 per cento in 2020.

Il piano di sviluppo del settore automobilistico cinese per il risparmio energetico e la nuova energia (2012-2020) ha fissato i target medi della flotta di 6.9 litri di benzina per 100 km di 2015 e 5.0 litri per 100 km di 2020.

L'inquinamento atmosferico è il tema per Giornata Mondiale dell'ambiente su 5 June 2019. La qualità dell'aria che respiriamo dipende dalle scelte di vita che facciamo ogni giorno. Ulteriori informazioni su come l'inquinamento atmosferico influisce su di te e su ciò che viene fatto per pulire l'aria. Che cosa stai facendo per ridurre il tuo impatto sulle emissioni e #BeatAirPollution?

Il 2019 World Environment Day è ospitato dalla Cina.

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare Rob de Jong: [Email protected]