I giorni dell'Ethiopian Open Streets vedono i pedoni prendere il controllo delle strade: BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Etiopia / 2019-12-11

I giorni delle strade aperte etiopi vedono i pedoni prendere il controllo delle strade:

In Etiopia, l'ultima domenica di ogni mese, le principali città trasformano le loro strade in piste da ballo, campi da calcio, officine e skate park.

Etiopia
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

Questo è caratteristica dal programma delle Nazioni Unite per l'ambiente.

In Etiopia, l'ultima domenica di ogni mese, le principali città trasformano le loro strade in piste da ballo, campi da calcio, officine e skate park. Menged Le Sew (letteralmente, strade per il popolo) vede diversi chilometri di strade principali chiuse come parte di un'iniziativa ricorrente di urbanistica verde che è iniziata a dicembre 2018. Ha lo scopo di affrontare alcune delle conseguenze della rapida urbanizzazione in Etiopia concentrandosi sull'importanza di una vita attiva sana, mobilità sostenibile, coesione sociale e strade sicure. Sebbene sia iniziato ad Addis Abeba, il sostegno della comunità e del governo che l'iniziativa ha ricevuto ha portato alla sua rapida espansione. Diverse altre città etiopi, tra cui Jimma, Mekelle e Bahir Dar, si sono anche impegnate a sperimentare le strade della città in un modo completamente nuovo.

Menged Le Sew è ispirato a quello di Bogotà Ciclovía. Da 7 a 2 ogni domenica, la capitale colombiana si chiude su 100 km di strade e autostrade in modo che le persone possano camminare e andare in bicicletta per le strade. Open Streets sono state create nelle città 496 nei paesi 27 in tutti i continenti, ma sono meno comuni in Africa. Il movimento ha guadagnato trazione grazie alla visione condivisa di più uffici cittadini, istituti di ricerca e società civile. Menged Le Sew mira a far camminare le persone mentre influenza il comportamento collettivo e guida la progettazione urbana sostenibile e la pianificazione inclusiva dei trasporti.

Ciò che distingue l'iniziativa è la sua attenzione intensa alla comunità. Non solo le persone sono invitate a camminare e andare in bicicletta per le strade della città, ma alla società civile e ai gruppi di difesa che condividono Menged Le SewLa visione ha anche istituito seminari per sensibilizzare su questioni importanti come la mobilitazione per vietare i sacchetti di plastica in Etiopia e il ripristino dei fiumi ad Addis. Vengono celebrati i diversi contesti culturali delle persone, il che crea un livello più elevato di proprietà e coinvolgimento della comunità in uno spazio che è normalmente diviso in auto.

Immagine

Mobilità in Etiopia

L'Etiopia è tra i paesi meno motorizzati al mondo, ma far uscire le persone dalle loro auto è ancora una sfida. Ricerca condotta da Programma UNEP (Share on the Road Programme) del Programma ambientale delle Nazioni Unite e la Istituto per i trasporti e lo sviluppo ha rivelato che mentre l'54 percento della popolazione cammina come principale mezzo di trasporto, c'è una tendenza crescente verso la motorizzazione. La fornitura di servizi di alta qualità per i viaggi non motorizzati sta diventando sempre più urgente.

Mi Piace Zambia e Kenia, L'Etiopia si è recentemente impegnata a dare priorità al trasporto non motorizzato. Addis Abeba ha già il suo strategia di trasporto non motorizzata e il governo ha mostrato la volontà di comprendere i bisogni delle persone che camminano e vanno in bicicletta. Share the Road lavorerà con The World Resource Institute nei prossimi anni per garantire che le autorità competenti lo portino dalla politica alla pavimentazione in un modo che dia priorità ai bisogni dei gruppi vulnerabili. Il World Resource Institute è un membro della task force di Menged Le Sew e assicurerà che le parti interessate di tutti i settori siano coinvolte nella determinazione dei migliori investimenti possibili per garantire che le città etiopi siano più sicure, più verdi e più sostenibili. Il team UNEP per la qualità dell'aria sta inoltre supportando la regione nello sviluppo di una strategia per la qualità dell'aria e nell'introduzione di stazioni di monitoraggio.

Inquinamento atmosferico ed emissioni globali

A livello globale, Lo 23 percento di tutti i decessi potrebbe essere prevenuto attraverso ambienti più sani. L'Organizzazione mondiale della sanità ha ripetutamente sottolineato l'importanza di affrontare l'inquinamento atmosferico urbano per garantire comunità più sane. Oltre ad essere un rischio per la salute umana, la decarbonizzazione del settore dei trasporti è la chiave per il cambiamento di trasformazione nell'affrontare anche i cambiamenti climatici.

È possibile ottenere progressi significativi nella riduzione dell'inquinamento atmosferico urbano e nella lotta ai cambiamenti climatici investendo in modalità di trasporto pulite come il trasporto non motorizzato. Anche gli investimenti nella mobilità attiva svolgono un ruolo chiave nella creazione di città socialmente inclusive e sostenibili. I giorni senza auto svolgono un ruolo importante nel cambiare le mentalità dei cittadini e dei responsabili politici. Se le persone in Etiopia comprendono e apprezzano i benefici di una città senza auto, è probabile che in futuro gli spazi urbani avranno molto più spazio per respirare.

Foto del banner del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente