Costruire la base di prova per gli interventi di trasporto - BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Washington, DC, Stati Uniti d'America / 2019-12-17

Costruire la base di prova per gli interventi di trasporto:

La tabella di marcia globale dell'azione verso la mobilità sostenibile (GRA) della mobilità sostenibile per tutti (SuM4All) fornisce al settore dei trasporti un catalogo di oltre 180 misure politiche che sono state utilizzate dai paesi di tutto il mondo per progredire sulla mobilità sostenibile

Washington, DC, Stati Uniti d'America
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

Questo è post sul blog dalla Banca mondiale di NANCY VANDYCKE e JAVIER MORALES SARRIERA.

Negli ultimi tre anni, la comunità internazionale ha compiuto progressi significativi per colmare le lacune nel settore dei trasporti. Più di recente, con il rilascio di Roadmap globale di azione verso la mobilità sostenibile (GRA) di Sustainable Mobility for All (SuM4All), il settore dei trasporti ha ora a disposizione un catalogo di oltre 180 misure politiche che sono state utilizzate dai paesi di tutto il mondo per progredire sulla mobilità sostenibile. Poiché questo catalogo è stato sviluppato come un'impresa collaborativa che coinvolge le 55 organizzazioni internazionali più influenti sul campo, riteniamo che rappresenti la migliore e più aggiornata conoscenza della mobilità.

Mentre ci impegniamo con i decisori nazionali nel loro programma politico, sono state sollevate nuove domande: qual è l'impatto di tali misure sulla mobilità? Quali sono i risultati più ampi come reddito, occupazione e sviluppo economico? Possiamo unire queste misure politiche per ottimizzare l'impatto? Disponiamo di dati e prove sufficienti per sostenere un dialogo con i decisori su tali misure politiche?

Fortunatamente, la risposta è sì, ma non ancora del tutto. Quattro anni fa, con il sostegno del governo britannico, la Banca mondiale ha investito in un vasto programma di valutazioni d'impatto interamente dedicato ai trasporti. Non era una piccola impresa. In effetti, finora è stato svolto pochissimo lavoro rigoroso sul lavoro a impatto (meno dell'1% di tutto il lavoro degli IE).

Riunendo il operativo e la ricerca competenza della Banca mondiale in materia di trasporti, il Programma IE Connect per Impact è emerso come uno strumento chiave per migliorare la nostra comprensione delle politiche e degli investimenti nei trasporti. Di conseguenza, il programma ha più di 30 attività di valutazione dell'impatto in oltre 20 paesi.

Attraverso questo programma, abbiamo iniziato a documentare l'impatto effettivo della politica più affidabile e gli interventi di investimento nel settore dei trasporti e disimballare il modo in cui viene raggiunto. Questi dati e l'apprendimento verranno inseriti nel catalogo del GRA consentendo di associare le misure politiche all'impatto.

Diamo un'occhiata a tre esempi:

  • In Ruanda, il programma IE utilizza più set di dati per esaminare uno degli interventi più popolari per promuovere l'accesso universale nelle aree rurali: l'espansione della rete stradale per tutte le stagioni. I risultati preliminari sono promettenti con la riabilitazione delle strade rurali che aumenta il reddito delle aree remote del 30% entro il primo anno, il che significa che la riabilitazione delle strade degli alimentatori porta a un sostanziale recupero per le famiglie in ritardo.
  • In Tanzania, il programma si concentra sull'espansione delle infrastrutture di trasporto pubblico, un altro importante intervento politico per promuovere l'accesso universale nelle città. Qui, prove preliminari mostrano che le famiglie vicine al nuovo sistema di trasporto pubblico basato su autobus, noto anche come Bus Rapid Transit o BRT, sono significativamente più soddisfatte delle loro opzioni di trasporto; e che il tempo e il costo del pendolarismo sono diminuiti in tutta la città con il maggior calo di tempo vicino alla linea BRT. Inoltre, i primi risultati mostrano che la quota modale sta lentamente cambiando verso modi di trasporto più sostenibili con una diminuzione dell'uso di veicoli privati ​​e dala-dalas (taxi con minibus in Tanzania).
  • In Kenia, il programma ha sviluppato capacità di dati che aiutano a comprendere i problemi complessi relativi alla sicurezza stradale e alla mobilità urbana. Il nuovo sistema di dati include rapporti digitalizzati sugli incidenti della polizia, tweet geo localizzati sugli incidenti stradali, dati Waze e Google, caratteristiche del sito di indagine, tra gli altri. Questi dati ci consentono di rispondere a domande come, dove e quando si verificano incidenti stradali? Cosa caratterizza tempi e luoghi ad alto rischio? Chi è responsabile degli incidenti stradali? In questo caso, il catalogo di misure del SuM4All può aiutare a identificare un menu di interventi politici che altri paesi hanno preso in considerazione per affrontare gli incidenti stradali.

Innovazione, dati e tecnologia sono altri aspetti che legano il programma ieConnect for Impact e SuM4All. IeConnect for Impact ha esaminato una serie di set di dati, inclusi dati geospaziali, crowdsourcing e sensori. Ha anche aiutato i paesi a identificare ciò che è necessario in termini di dati e in che modo questi set di dati possono essere utilizzati per documentare l'impatto, nonché dove la finanza e gli investimenti possono avere un impatto maggiore. SuM4All ha integrato questo sforzo sviluppando una dashboard nazionale per monitorare e monitorare i progressi nei trasporti e nella mobilità sostenibile a livello nazionale. Il Transport Global Tracking Framework include più di 30 indicatori e altri 70 saranno aggiunti a gennaio 2020 con copertura globale dei dati.

Detto questo, sia il programma ieConnect che SuM4All stanno contribuendo fortemente a costruire e migliorare la conoscenza del settore dei trasporti in modo sistematico e strategico. Entrambi cercano di migliorare la qualità del dialogo politico con i paesi clienti in materia di trasporti e mobilità e, in definitiva, li aiutano a fare le giuste politiche e scelte di investimento per lo sviluppo economico.

Scarica il report qui: Tabella di marcia globale per la mobilità sostenibile (GRA)

Crediti fotografici per striscioni: A'Melody Lee / World Bank