Bogotá svela l'ambizione di ridurre l'inquinamento atmosferico del 10% in quattro anni - BreatheLife2030
Aggiornamenti di rete / Bogota, Colombia / 2020-06-29

Bogotá svela l'ambizione di ridurre l'inquinamento atmosferico del 10% in quattro anni:

Bogotá ha sancito l'obiettivo nel suo prossimo piano di sviluppo quadriennale, che definisce azioni specifiche e stanzia fondi per sostenere questa ambizione

Bogota, Colombia
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 5 verbale

Capitale colombiana Bogotá questo mese ha annunciato un obiettivo migliorare la qualità dell'aria del 10% in media nei prossimi quattro anni come parte di piani di sviluppo più ampi che prevedono la sostenibilità come "l'asse principale".

Bogotá di Piano di sviluppo distrettuale 2020-2024: un nuovo contratto sociale e ambientale per il 21 ° secolo, soprannominato #ElPlanQueNosReactiva ("Il piano che ci riattiva"), alloca l'equivalente di miliardi di dollari verso una ripresa verde da COVID-19.

"Abbiamo deciso di non perdere questa aria più pulita che abbiamo avuto durante la pandemia", ha detto il sindaco di Bogotá Claudia López Hernández la scorsa settimana in webinar, Cieli sereni per pulire l'aria, organizzato dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, il Fondo mondiale per la fauna selvatica e il Fondo per la difesa ambientale, in collaborazione con la Banca mondiale.

La città ha registrato un calo dell'80% delle concentrazioni di inquinamento da particolato all'inizio di aprile, sebbene abbia visto picchi di inquinamento dell'aria incendi boschivi nell'Orinoquía e in Venezuela che si diffuse anche in altre città colombiane, tra cui Medellín.

Il piano è la principale salva della città contro l'inquinamento atmosferico da quando il nuovo sindaco è entrato in carica all'inizio di quest'anno e si concentra fortemente sulla mobilità multimodale sostenibile, che comanda la maggior parte dei finanziamenti previsti a 36,919,236 milioni di pesos colombiani (circa 9.8 miliardi di dollari USA), seguito per educazione e salute.

"Significa continuare a elettrificare il nostro sistema di trasporto di massa, basato su autobus, e andare avanti e avanzare con un sistema di metropolitana completamente elettrico", ha affermato il sindaco López.

“Ora facciamo più di 1 milione di viaggi su base giornaliera in bici. Abbiamo già 560 chilometri di piste ciclabili, che è, credo, la più grande rete di biciclette tra le città in via di sviluppo. E abbiamo un piano, un obiettivo per aumentarlo del 50%, a 60 chilometri in più di piste ciclabili per la città ”, ha continuato.

Da marzo, quando è iniziata la pandemia, Bogotá ha temporaneamente aggiunto 80 chilometri di piste ciclabili alla sua rete esistente, unendosi a molte grandi città del mondo tra cui New York, Milano, Barcellona, ​​Londra e Parigi, che hanno cercato di aiutare i cittadini con distanze fisiche sicure come hanno preso le loro biciclette per evitare la folla sui trasporti pubblici.

"Ci sono più persone che camminano, quindi dobbiamo migliorare anche la rete per i pedoni", ha detto il sindaco Lopéz.

"Penso che questa sarà la cosa più importante, perché, ovviamente, se le persone camminano o vanno in bicicletta, hanno un rischio inferiore di essere infettati dal coronavirus a breve termine, ma, anche, a lungo termine, ha un ottimo impatto sul miglioramento dell'inquinamento atmosferico e anche sulla riduzione della congestione in città. Quindi questo non sarà temporaneo ", ha detto.

Gli 8 milioni di residenti di Bogotà vengono raggiunti ogni giorno da circa 2 milioni di pendolari, che effettuano spostamenti da e verso i comuni circostanti per lavoro e istruzione, portando il governo della città ad avviare un approccio regionale al miglioramento della qualità dell'aria.

"Dobbiamo offrire un'opzione pulita del trasporto regionale in metropolitana per quei 2 milioni di persone", ha affermato il sindaco Lopéz.

"Abbiamo appena approvato una riforma costituzionale che ci consente di costruire un'istituzione per l'area metropolitana, tra Bogotá e Cundinamarca, la provincia che ci circonda che conta 46 comuni", ha affermato il sindaco Lopéz.

"È stata una specie di miracolo nel mezzo di una pandemia", ha aggiunto.

Bogotá è cullata al centro di tre sistemi montuosi, tra i quali è annidato un sistema di ormeggio di fama mondiale che alimenta l'acqua dolce della città e delle province circostanti, aggiungendo slancio alla creazione di un'istituzione formale regionale.

"La creazione di questa istituzione è molto importante, in primo luogo, per la protezione generale dell'ambiente, ma in secondo luogo, perché non saremo in grado di raggiungere i nostri obiettivi se i nostri comuni circostanti non condividono la visione e gli obiettivi, perché l'aria non conosce i nostri e confini politici.

“Per questo motivo, dobbiamo anche costruire questo sistema di trasporto di massa pulito a livello regionale, perché altrimenti possiamo avere, all'interno della città, questo sistema di metropolitana, questo sistema di biciclette, questo sistema pedonale, ma se le persone entrano in città ogni giornata con diesel, auto a base di carburante ... non saremo in grado di raggiungere le nostre misure ", ha detto il sindaco Lopéz.

La sua amministrazione si aspetta che queste misure, combinate, offrano "il contributo più importante a lungo termine" al miglioramento della qualità dell'aria, in una città in cui i trasporti contribuiscono per oltre il 70% all'inquinamento atmosferico.

Bogotá imporrà inoltre restrizioni ai camion, che dovranno conformarsi agli standard se desiderano entrare in città e sta valutando di offrire incentivi per passare a tecnologie più pulite.

"Perché, altrimenti, non saremo in grado di raggiungere il nostro obiettivo di riduzione dell'inquinamento atmosferico del 10%", ha spiegato il sindaco.

Il budget proposto comprende un investimento di quasi 30,000 milioni di pesos colombiani (circa 8 milioni di dollari), in particolare verso l'obiettivo di ridurre le concentrazioni di polveri sottili (PM10 e PM2.5) del 10% attraverso l'attuazione del piano globale di gestione della qualità dell'aria 2030 della città.

Secondo il piano 2030, il Ministero dell'Ambiente intende rafforzare ed espandere la copertura della città del monitoraggio della qualità dell'aria, concentrandosi sulle sue aree sudoccidentali, dove le concentrazioni di inquinamento atmosferico sono più elevate e dove l'amministrazione ha ora annunciato la volontà di lavorare con tutti gli attori pertinenti per ottenere una riduzione più profonda del 18%.

Il Consiglio ha approvato il piano di sviluppo di Bogotá dopo un ampio dibattito a cui hanno partecipato lobbisti e cittadini.

"Qualifichiamo il nostro obiettivo di qualità dell'aria per integrare una delle nostre maggiori preoccupazioni: che ci sia governance aerea. Cercheremo la partecipazione della società civile e del mondo accademico che ci consentano di andare avanti per raggiungere i nostri obiettivi di qualità dell'aria ", ha affermato il Segretario dell'Ambiente di Bogotà, Carolina Urrutia.

Il nuovo piano di sviluppo è strettamente allineato con gli obiettivi di sviluppo sostenibile, con il 67% dei suoi obiettivi direttamente collegati a CONPES 3918, la strategia della Colombia per attuare gli SDG nel paese e il 90% del suo budget riguardava obiettivi SDG, compresi quelli relativi alla qualità dell'aria e ai cambiamenti climatici.

"Siamo riusciti a espandere il nostro piano d'azione per impegnare il distretto a ridurre almeno il 15% dei suoi gas serra durante questo governo. Dovremo tutti contribuire a ridurre quei gas che stanno causando i cambiamenti climatici ", ha affermato Urrutia.

L'amministrazione della città vede l'ambiente come "un alleato per la riattivazione economica della città".

"È un'opportunità per creare posti di lavoro e imprese verdi, incoraggiare la transizione dalle economie grigie a quelle verdi, promuovere le transizioni energetiche e lo faremo", ha affermato in un comunicato stampa.

Sottolineando la sua attenzione alla sostenibilità e alla qualità dell'aria, l'amministrazione distrettuale di Bogotà ha adottato lo slogan #UnidosPorUnNuevoAire o United for A New Air, promettendo di lavorare per proteggere la salute delle persone più vulnerabili all'inquinamento: i bambini e gli anziani.

“È la prima volta che, come governo locale, Bogotà fissa obiettivi specifici e si impegna a obiettivi specifici per pulire l'inquinamento atmosferico. Sembra modesto, ma ... poiché l'inquinamento atmosferico è aumentato sistematicamente e ci siamo impegnati a ridurlo del 10% in media nei prossimi quattro anni, è piuttosto ambizioso, come sanno gli esperti di questo argomento. È un lavoro così difficile da fare ”, ha detto il sindaco Lopéz.

L'economia di Bogotà è stata gravemente colpito da misure per arrestare la diffusione di COVID-19 da quando è entrato in blocco a metà marzo, la prima di tutte le città colombiane.

Ma, come emerge dalle restrizioni della pandemia, il sindaco vede opportunità di investire in una ripresa sostenibile, sottolineando, tra l'altro, l'istruzione inclusiva e attirando lavori verdi e tecnologici che consentano movimenti flessibili.

"Sfrutteremo il vantaggio che la pandemia ci consente di accelerare questa agenda per l'aria pulita e per i diversi modi di trasporto pulito e verde, e porremo avanti questa opportunità", ha detto il sindaco Lopéz.

Fonte: Secretaría Distrital de Ambiente, Alcaldía Mayor de Bogotá DC

Leggi il comunicato stampa del Ministero dell'Ambiente qui: Plan de Desarrollo: Mejorar la calidad del aire 10%, prioridad for esta Administración

Vedi la presentazione del piano del sindaco qui: Plan de Desarrollo 2020-2024: un nuovo contratto sociale e ambientale per il XXI

Guarda il webinar sul WWF qui (quando disponibile) qui (scorrere fino a "Clear Skies to Clean Air")

Foto di banner di Carlos Felipe Pardo/ CC BY 2.0