Inquinamento atmosferico e cambiamenti climatici: due lati della stessa medaglia: BreatheLife 2030
Aggiornamenti di rete / Nairobi, Kenya / 2019-05-29

Inquinamento atmosferico e cambiamenti climatici: due facce della stessa medaglia:

Sebbene possano sembrare due questioni molto diverse, i cambiamenti climatici e l'inquinamento atmosferico sono strettamente collegati, quindi riducendo l'inquinamento atmosferico proteggiamo anche il clima.

Nairobi, Kenya
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 3 verbale

Questo articolo è originariamente apparso sul Sito web della Giornata mondiale dell'ambiente.

Eruzione di vulcani, terremoti, tempeste di polvere e meteoriti che si schiantano nella crosta terrestre sono fenomeni naturali che possono causare cambiamenti climatici e inquinamento atmosferico: i dinosauri potrebbero aver raggiunto la loro fine dopo che un gigantesco meteorite ha sollevato tanta polvere da ostruire il sole per decenni, riducendo la fotosintesi e impedendo la crescita delle piante.

Aggiungendo a queste potenziali minacce, abbiamo anche contribuito all'inquinamento atmosferico e al riscaldamento globale attraverso i nostri stili di vita ad alta intensità di risorse. Stiamo producendo e consumando più che mai, e generando più gas serra come risultato, nonché inquinanti atmosferici sotto forma di sostanze chimiche e particolato, tra cui "carbone nero".

Mulini a vento
Passare a fonti di energia rinnovabili è una parte importante della soluzione sia al cambiamento climatico che all'inquinamento atmosferico. Credito fotografico: hpgruesen / Wikimedia Commons

Sebbene possano sembrare due questioni molto diverse, i cambiamenti climatici e l'inquinamento atmosferico sono strettamente interconnessi, quindi riducendo l'inquinamento atmosferico proteggiamo anche il clima. Gli inquinanti atmosferici comprendono non solo i gas serra - principalmente diossido di carbonio ma anche metano, protossido di azoto e altri - ma c'è una grande sovrapposizione: i due spesso interagiscono tra loro.

Ad esempio, l'inquinamento atmosferico sotto forma di particelle provenienti dai motori diesel viene diffuso in tutto il mondo, finendo nei luoghi più remoti, comprese le regioni polari. Quando atterra su ghiaccio e neve, si scurisce leggermente, portando a una minore quantità di luce solare riflessa nello spazio e contribuendo al riscaldamento globale. Le temperature leggermente più calde favoriscono la crescita delle piante nella regione sub articica un po 'più grandee mentre crescono attraverso la neve gettano un'ombra, che, quando si moltiplica su milioni di piccole piante, ha anche l'effetto di oscurare la superficie terrestre, portando a un ulteriore riscaldamento.

La buona notizia è che i cambiamenti immediati dei livelli di inquinamento atmosferico hanno anche effetti immediati. Azione rapida per la riduzione altamente potente, inquinanti climatici di breve durata - metano, ozono troposferico, idrofluorocarburi e carbone nero - possono ridurre significativamente le possibilità di innescare pericolosi punti critici climatici, come il rilascio irreversibile di biossido di carbonio e metano dallo scongelamento del permafrost artico.

Hambach
Gli attivisti di 2018 hanno aiutato a salvare la parte rimanente della foresta di Hambach nel nord della Germania, di fronte ai piani di abbattimento di un'enorme miniera di lignite. Le foreste immagazzinano carbonio, promuovono la biodiversità e purificano l'aria. Credito fotografico: Creative Commons

Nel frattempo, dovremmo continuare a ridurre il rilascio di gas serra di lunga durata come il biossido di carbonio.

"Nell'affrontare l'inquinamento atmosferico, affrontiamo anche una soluzione critica e di facile attuazione ai cambiamenti climatici. Gli inquinanti climatici di breve durata sono negativi in ​​tutti i sensi e abbiamo dimostrato tecnologie e politiche per ridurre in modo economico e immediato l'inquinamento atmosferico ", afferma Niklas Hagelberg, esperto in materia di cambiamento climatico delle Nazioni Unite.

Una recente preoccupazione è il triclorofluorometano, o CFC-11, che sarà gradualmente eliminato a livello mondiale nell'ambito del protocollo di Montreal, l'accordo globale per proteggere lo strato di ozono. Anche il gas industriale, utilizzato illegalmente, ad esempio in materiale isolante, contribuisce al riscaldamento globale.

Aerosol, l'inquinante atmosferico con un effetto sul clima

2018 di ottobre rapporto dal Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) sottolinea l'importanza di mantenere l'aumento della temperatura globale a 1.5˚C al di sotto dei livelli dell'era preindustriale. L'azione urgente è necessaria nei prossimi anni 12 se ci sarà qualche possibilità di raggiungere questo obiettivo.

Gli aerosol possono essere di origine naturale o antropogenica e possono influenzare il clima in diversi modi: "attraverso entrambe le interazioni che disperdono e / o assorbono radiazioni e interagendo con la microfisica della nuvola e altre proprietà della nuvola, o sulla deposizione su superfici innevate o ghiacciate alterando così il loro albedo e contribuendo al feedback climatico ", dice il rapporto del gruppo.

Definisce gli aerosol come "una sospensione di particelle solide o liquide sospese nell'aria, con una dimensione tipica compresa tra pochi nanometri e 10 μm che risiedono nell'atmosfera per almeno alcune ore".

Il rapporto definisce l'inquinamento atmosferico come "degrado della qualità dell'aria con effetti negativi sulla salute umana o sull'ambiente naturale o costruito a causa dell'introduzione, attraverso processi naturali o attività umana, nell'atmosfera di sostanze (gas, aerosol) che hanno un effetto diretto ( inquinanti primari) o effetti nocivi indiretti (inquinanti secondari) ".

L'inquinamento atmosferico è il tema per Giornata Mondiale dell'ambiente su 5 June 2019. La qualità dell'aria che respiriamo dipende dalle scelte di vita che facciamo ogni giorno. Ulteriori informazioni su come l'inquinamento atmosferico influisce su di te e su ciò che viene fatto per pulire l'aria. Che cosa stai facendo per ridurre il tuo impatto sulle emissioni e #BeatAirPollution?

Il 2019 World Environment Day è ospitato dalla Cina.

Per ulteriori informazioni, contattare Niklas Hagelberg: [Email protected]