Santiago lancia gli standard Euro VI per autobus e autobus senza emissioni - BreatheLife 2030
Aggiornamenti di rete / Santiago / 2017-12-27

Santiago pubblica gli standard Euro VI per autobus e autobus senza emissioni:

Tutti i nuovi autobus nella capitale cilena per soddisfare gli standard rafforzati

Santiago
Forma Creato con Sketch.
Momento della lettura: 2 verbale

Santiago sta adottando gli standard Euro VI per tutti i suoi nuovi autobus e aggiungendo progressivamente 90 nuovi autobus "a emissioni zero" alla sua flotta di trasporti pubblici, nel tentativo di ridurre le emissioni dei trasporti nella capitale cilena.

Da 2019, Il 50 per cento della flotta di autobus Transantiago con 6,500-strong soddisferà lo standard EURO VI, inclusi i bus 90 che saranno elettrici, ibridi oa gas.

Nella regione metropolitana di Santiago, il settore dei trasporti è la principale fonte di emissioni di ossido nitrico, biossido di azoto, ossido di azoto e anidride carbonica e la seconda fonte di emissioni di PM2.5, particolato ultrafine (di microgrammi 2.5 o inferiore, più fine del larghezza di un capello umano).

"Il requisito EURO VI per gli autobus e gli autobus 90 a zero emissioni contribuiscono a ridurre le emissioni complessive dei veicoli, una delle principali fonti di inquinamento atmosferico a Santiago e in molte altre città in tutto il mondo, mantenendo il pubblico in movimento e connesso"

Ministro dell'Ambiente del Cile, Marcelo Mena

La battaglia 30 di Santiago con l'inquinamento atmosferico ha spinto il paese a fare strada nella regione latinoamericana in termini di definizione della politica per la qualità dell'aria: il Cile è stato il primo paese nella regione ad adottare standard per diesel e benzina a bassissimo contenuto di zolfo , in 2009; il primo a implementare un sistema obbligatorio di etichettatura dei consumi e di emissioni, in 2013; e, in 2014, fu il primo ad adottare una tassa sul biossido di carbonio e altri inquinanti atmosferici che si applicavano ai camion leggeri e ai SUV.

I gravi problemi di inquinamento a Santiago hanno portato anche a un numero maggiore di standard di emissioni dei veicoli fissati più rigorosamente e / o introdotti prima rispetto a quelli del resto del paese, che ora sono parte di un piano più ampio e completo per abbattere il veicolo industriale, industriale e emissioni di inquinanti atmosferici residenziali: Santiago Respira.

Gli sforzi della città, a cominciare dai primi 1990, hanno avuto effetti drammatici, in particolare sul focus principale di Santiago Respira: PM2.5.

I livelli medi annuali di 2012 PM2.5 erano inferiori del 65 rispetto a quelli di 1989, essendo costantemente diminuiti mentre la città cresceva.

"Vogliamo una città vivibile, che includa aria sana e respirabile. Rendere la nostra flotta di veicoli puliti contribuisce a misure a livello cittadino e nazionale per ottenere risultati positivi in ​​termini di salute e ambiente ", ha affermato il ministro Mena.

Scopri di più su Santiago's passare agli standard EURO VI e le sue nuovi autobus a zero emissioni.