China VI makes soot-free heavy-duty diesel vehicles standard fare - BreatheLife 2030
Aggiornamenti città / Pechino, Cina / 2018-07-05

La Cina VI offre tariffe standard per veicoli diesel pesanti senza fuliggine:

Il nuovo standard sulle emissioni della Cina renderà i due terzi di tutti i nuovi veicoli pesanti senza fuliggine in 2021

Pechino, Cina
Shape Creato con Sketch.

In un sol colpo, la Cina ha assicurato che i due terzi dei nuovi veicoli diesel pesanti del mondo saranno privi di fuliggine entro tre anni, rispetto al solo 50% se non intraprende alcuna azione.

Il paese di 1.4 miliardi di persone e il più grande mercato automobilistico del mondo ha annunciato questa settimana che tutti i nuovi camion, autobus e altri veicoli pesanti alimentati a gasolio dovrebbero soddisfare gli standard di emissioni equivalenti Euro VI di 2021.

Sul campo, si traduce in una significativa riduzione delle emissioni tossiche di particolato diesel e di ossidi di azoto dei nuovi veicoli che saranno ora dotati di filtri antiparticolato diesel e sistemi di riduzione catalitica selettiva migliorati.

La flotta di veicoli oggetto dello standard è responsabile di oltre l'90 per cento delle emissioni di particolato e quasi l'70 per cento delle emissioni di biossido di azoto dell'intero settore dei trasporti su strada nel paese, aggiungendo peso alle sue implicazioni per la qualità dell'aria e la salute pubblica in un paese le cui principali città sono da tempo sinonimo di alti livelli di inquinamento atmosferico.

"Questo migliorerà drasticamente la qualità dell'aria per quasi un quinto della popolazione mondiale ed eviterà decine di migliaia di morti premature ogni anno", ha detto Ray Minjares, che guida il Programma sull'Acqua Pulita al Consiglio Internazionale sui Trasporti Puliti (ICCT).

Fonte: ICCT

Il trasporto è un importante contributo all'inquinamento atmosferico che porta alla morte prematura di 7 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno.

Minjares sottolinea che la legislazione pone la Cina tra le fila dei principali mercati che stanno guidando la transizione globale verso veicoli pesanti senza fuliggine, tra cui Europa, Nord America, Giappone, Corea, India e Turchia.

I benefici di questa transizione si estendono oltre a quelli raccolti da un'aria più pulita.

"Eliminando virtualmente il black carbon dai nuovi veicoli diesel, questi mercati stanno anche offrendo azioni rapide per rallentare il ritmo dei cambiamenti climatici a breve termine".

Secondo un'analisi dell'ICCT, il nuovo standard comporterebbe "sostanziali benefici ambientali":

"Lo standard China VI otterrà una mitigazione del carbonio nero accumulato delle tonnellate metriche 993,000 nel periodo da 2020 a 2050. Se altri paesi seguiranno l'esempio della Cina e implementeranno uno standard di emissione equivalente alla Cina / Euro VI per i nuovi veicoli pesanti entro e non oltre 2025, 84 per cento della flotta mondiale di veicoli pesanti potrebbe essere privo di fuliggine da 2040. Questi potenziali sforzi potrebbero evitare il riscaldamento di 2050 equivalente a 15.4 per cento di 0.5 ° C ottenibile riducendo gli inquinanti climatici a vita breve identificati in una valutazione 2011 UNEP-WMO. "

Il pieno 0.5 ° C di riscaldamento evitato sarebbe ottenuto solo riducendo gli inquinanti climatici di breve durata da fonti antropogeniche, alcune delle quali hanno capacità di riscaldamento migliaia di volte quella del biossido di carbonio.

L'ICCT ha costantemente supportato le agenzie tecniche in Cina per sviluppare capacità e intraprendere valutazioni per modellare il loro percorso di controllo delle emissioni dei veicoli.

Leggi l'analisi di ICCT sul nuovo standard cinese qui:Cina VI: una pietra miliare per la transizione del mondo ai veicoli senza fuliggine